Se stai lottando per mantenere una presenza su ogni sito di social media là fuori per la tua attività B2B, stai perdendo tempo. Probabilmente, il tuo pubblico è concentrato su uno o due siti e gli altri sono solo un lavoro extra per te. Concentrando i tuoi sforzi sui seguenti canali social, otterrai un pugno più grande e coinvolgerai potenziali clienti.

Ho parlato con i marketer B2B per ottenere lo scoop su quali siti offrivano il massimo profitto per i loro soldi e ho persino rubato i loro segreti su come massimizzare gli sforzi su ciascun canale social.

LinkedIn: vincitore, vincitore, cena a base di pollo

Di gran lunga, lo strumento di social media più popolare per il marketing B2B era LinkedIn. Poiché LinkedIn attira più professionisti rispetto agli adolescenti che condividono video di gatti, è la scelta naturale per le reti online. Ecco i suggerimenti che ho ricevuto.

Unisciti e partecipa ai gruppi

Gruppi di LinkedIn

C’è un gruppo su LinkedIn per ogni possibile settore, nicchia o funzione lavorativa, dal marketing dei contenuti ai professionisti delle pompe antincendio.

Julie Graff, Social Content Liaison for Pole Position Marketing, afferma che il modo migliore per avere successo nell’utilizzo dei Gruppi è trovare quelli in cui i membri del tuo pubblico target sono attivi e considerare attentamente le tue condivisioni.

Julie Graff di Pole Position Marketing

Fai attenzione a non essere eccessivamente autopromozione in questi gruppi. Dovresti cercare di impegnarti in conversazioni, fornendo consigli di esperti e rispondendo a domande.

Dice che se il Gruppo lo consente, è necessario pubblicare collegamenti ai propri contenuti, ma farlo con cautela:

Assicurati che il contenuto a cui stai collegando sia estremamente prezioso. Prova a iniziare una discussione con esso. Ad esempio, di recente ho pubblicato un articolo sulla lunghezza ideale per un post sul blog, quindi ho chiesto al gruppo quale fosse la lunghezza ideale. Ancora una volta, assicurati di fare molto di più che pubblicare semplicemente link. Partecipa alle altre conversazioni nel gruppo.

LinkedIn per i lead

In passato, per raggiungere un decisore dovresti fare molte chiamate e chiamate a freddo. Ma ora una connessione è a portata di clic. Jodie Cook, amministratore delegato di JC Social Media Limited, anche autore del libro #Winning at Social Media: si tratta dell’interazione, afferma che la generazione di lead di LinkedIn è una tattica potente per il business B2B.

Jodie Cook

Se conosci il tipico titolo del decisore in un’azienda, forse è l’acquirente senior, il responsabile marketing o il CFO, ad esempio, le ricerche su LinkedIn possono aiutarti a redigere un elenco di potenziali clienti da contattare. Abbiamo avuto un grande successo lavorando per un cliente che fornisce pietre per il paesaggio: il nostro compito è trovare architetti del paesaggio in tutto il mondo e iniziare una conversazione.

Dice che è importante non inviare richieste di connessione vuote perché verranno ignorate. Anziché:

Crea un messaggio modello che puoi replicare per le centinaia di persone che contatterai, ma assicurati che sottolinei ciò che c’è in loro, ad esempio una brochure gratuita dei tuoi prodotti premiati. Assicurati di provare due o tre volte per contatto, [e] la tua persistenza pagherà.

Una pagina aziendale può aumentare il SEO

Pagina LinkedIn per l'azienda

Chi sapeva che avere una pagina per la tua attività su LinkedIn potesse davvero aiutarti a trovarti sui motori di ricerca? Randy Mitchelson, APR, che è vicepresidente delle vendite & Il marketing di iPartnerMedia afferma che le pagine aziendali su LinkedIn sono sottoposte a scansione dai motori di ricerca, rendendolo uno strumento prezioso nella caccia per una migliore ottimizzazione dei motori di ricerca.

Randy Mitchelson

In effetti, uno dei nostri clienti è venuto da noi perché erano frustrati dal fatto che il loro sito Web non fosse classificato. Ironia della sorte, la loro pagina aziendale su LinkedIn era classificata sulla prima pagina di Google, ma il loro sito Web non si trovava da nessuna parte.

Suggerisce inoltre che tutti i dipendenti di un’azienda con profili LinkedIn personali dovrebbero collegare il proprio profilo personale alla pagina dell’azienda.

Trasforma LinkedIn in un blog (con molti lettori)

LinkedIn fa molto di più che offrire grandi opportunità di networking. Funziona anche una piattaforma di pubblicazione di contenuti tramite Pulse. Graff of Pole Position Marketing afferma che la sindacazione dei post sul blog pubblicati sul sito Web della sua azienda su Pulse ha portato un grande successo:

Il nostro processo consiste nel pubblicare una parte dell’articolo su LinkedIn con un link “Continua a leggere” che li porta al nostro blog. Ciò ha comportato un notevole aumento del traffico sul nostro sito da LinkedIn.

Sii un guardone

Chi ha visto il tuo profilo?

LinkedIn ha un’interessante funzione che dice agli utenti che le persone hanno visualizzato il loro profilo. I membri pagati, afferma Austen Allred, Senior Growth Manager di LendUp.com, possono vedere un elenco di tutti coloro che li controllano.

Austen Allred

Siamo naturalmente curiosi di farlo. Si scopre che è possibile creare uno script per non fare altro che fare clic da un profilo all’altro, ottenendo il proprio nome e la propria faccia di fronte a decine di migliaia di persone. L’ho fatto una volta, qualcuno ha visto il mio profilo e mi ha consigliato il lavoro che ora ho.

Imposta LinkedIn come follow-up

Quando si incontrano persone a fiere o eventi aziendali, può essere difficile ricordare di essere seguito una volta tornati in ufficio. Ma integrare LinkedIn nel tuo processo di follow-up è un modo potente per rimanere in contatto.

Mitchelson di iPartnerMedia utilizza questa strategia dopo ogni evento a cui partecipa:

Ad esempio, dopo aver raccolto i biglietti da visita in un evento, entro 24 ore mi collego con quelle persone su LinkedIn e utilizzo quella richiesta di connessione per far loro sapere che mi è piaciuto incontrarli. Proprio oggi mi sono connesso con 5 nuove persone poco dopo aver avuto conversazioni di qualità con loro.

Collegandoti online, hai molte più probabilità di rafforzare quella relazione più velocemente che via email o telefono.

Twitter: ottimo per il coinvolgimento individuale

LinkedIn non è l’unico strumento che i marketer B2B stanno sfruttando. Twitter è l’ideale per il coinvolgimento in tempo reale, in particolare per immergersi in conversazioni individuali. Ecco alcuni consigli degli esperti.

Usa la ricerca con saggezza

Streaming Twitter su TweetDeck

Se usi una dashboard di social media come Hootsuite o TweetDeck, puoi facilmente impostare flussi per seguire i tweet usando parole chiave o termini di ricerca specifici. Mary Cochran, direttore del marketing per il sonno, utilizza facilmente questa strategia per connettersi con le persone nel campo del suo pubblico target:

Mary Cochran

Ho avuto fortuna nello sviluppo del business usando Hootsuite per impostare un termine di ricerca nel settore e fare un ping alla prospettiva su Twitter.

Nota a margine: utilizzo anche questa strategia. Poiché molti dei miei clienti sono società di software, seguo i termini “software” e “piccola impresa”. Ho persino ottenuto un cliente monitorando queste parole chiave e rispondendo in modo appropriato!

Partecipa al dialogo one-to-one

Poiché Twitter (insieme a Instagram) è una piattaforma “bidirezionale” in cui è possibile interagire con una o più persone alla volta, Matthew Mercuri, responsabile del marketing digitale di Dupray, afferma che c’è ancora più oro per il marketing da scoprire.

Matthew Mercuri

Twitter / Instagram ti consente anche di interagire con i clienti in modo diverso da Facebook. Facebook è monodimensionale. Non puoi uscire e cercare persone che parlino individualmente a persone come te su piattaforme bidirezionali. Inoltre, l’altro vantaggio è che Twitter / Instagram fornisce risposte istantanee, rapide e argute, che, in certi ambienti, sono molto utili per un operatore di marketing.

Dice anche che interagire con le persone con cui hai già fatto affari renderà i tuoi clienti più propensi a seguirti, il che rende facile coinvolgerli.

Facebook: non solo per B2C

Pensi che Facebook sia solo per guardare video di gatti invece di lavorare? Pensa di nuovo. È una vera e propria miniera di opportunità commerciali.

Sfrutta la pubblicità intelligente

Facebook è famoso per la sua piattaforma pubblicitaria semplice e mirata. Tracy Willis, Content Strategist per N2Q Consulting ama le sue funzionalità pubblicitarie:

Tracy Willis

Il mio modo preferito di utilizzare Facebook come piattaforma B2B è attraverso la pubblicità a pagamento. Lo strumento per gli annunci di Facebook ti consente di selezionare il tuo cliente target da un elenco estremamente dettagliato di opzioni.

Essere in grado di indirizzare, ad esempio, i dirigenti del settore software, che guadagnano $ 200.000 o più, ti aiuta a scegliere esattamente chi vuoi raggiungere con il tuo annuncio.

Potenzia un post

Potenzia un post

Una forma specifica di pubblicità su Facebook è la funzione Boost a Post. Invece di apparire come un annuncio, puoi prendere un post o aggiornare regolarmente e amplificarlo a un pubblico più ampio. Adaf Darash, CEO di Regpack, ha visto un aumento dei lead grazie all’aumento dei post sul blog:

Adaf Darash

La migliore risposta per noi è stata la promozione di un post sulla nostra pagina aziendale, in particolare quando pubblichiamo il nostro ultimo aggiornamento sul blog. Dedichiamo molto tempo a lavorare sul marketing dei contenuti e il potenziamento su Facebook è stato il modo migliore che abbiamo scoperto non solo di mettere i nostri contenuti di fronte a molte persone, ma vediamo un picco nei lead poco dopo i post del nostro blog su Facebook è potenziato!

Unisciti ai gruppi di Facebook

Proprio come con LinkedIn, i gruppi di Facebook offrono una fantastica opportunità di connettersi con il tuo mercato di riferimento. Willis di N2Q Consulting afferma che Facebook può fornire ancora più opportunità di coinvolgimento rispetto a LinkedIn attraverso i suoi gruppi:

Unirti a questi gruppi nel tuo settore, anche solo per ascoltare, può fornire indicazioni utili su ciò che i tuoi clienti trovano importanti. Questi sono simili ai gruppi di LinkedIn, ma possono essere utilizzati più frequentemente poiché Facebook ha una base di utenti molto più coinvolta.

Altri siti social che vale la pena menzionare

Questi secondi classificati potrebbero non avere il potere di LinkedIn, Facebook e Twitter, ma potrebbero comunque aiutarti a raggiungere il tuo pubblico.

Slideshare

Slideshare non ha quasi il gioco di altri strumenti social (dopo tutto, devi prendere il tempo per creare effettivamente una presentazione), ma Kent Lewis, Presidente & Fondatore di Anvil, dice che vale la pena notare.

Kent Lewis

Non molti marchi investono il tempo in SlideShare, ma da quando è stato acquisito da LinkedIn, la sua importanza (e classifiche su Google) sono solo aumentate. È un’eccellente piattaforma di ricerca e marketing per le aziende B2B e c’è molta meno concorrenza rispetto ad altre piattaforme come Twitter.

Youtube

Lewis dice che lo sorprende che solo i marchi B2B globali abbiano sfruttato adeguatamente la potenza del secondo motore di ricerca più grande del mondo, YouTube.

Per lo stesso motivo per cui potresti consigliare Google+, Facebook o Instagram per indirizzare potenziali clienti B2B, YouTube è logico per una serie di motivi. Il video ha un richiamo 5 volte maggiore rispetto alla parola scritta, quindi perché raccontare la storia nel testo quando puoi raccontarla con i video?

Ottenere il massimo dal marketing B2B sui social media

Indipendentemente dai siti social che usi per trovare contatti e clienti per la tua azienda B2B, hai bisogno della giusta strategia per ottenere buoni risultati. Ciò significa essere coerenti nei tuoi aggiornamenti, condividere contenuti pertinenti e indirizzare il tuo pubblico. Ecco altri suggerimenti per aiutarti da Sandip Banerjee, specialista di hacking di crescita di Web3 Solution.

Sandip Banerjee

1. Il tempismo è tutto
Quando pubblichi un post è importante quasi quanto quello che pubblichi. Potrebbero essere necessari alcuni esperimenti per scoprire quando il tuo pubblico è più sensibile alle tue condivisioni. Il software di pianificazione ti consente di scrivere i tuoi aggiornamenti in anticipo e di impostarli per essere pubblicati nel momento ideale.

2. Conoscere il proprio pubblico è un imperativo
Indipendentemente dal fatto che tu stia investendo in annunci di Facebook o LinkedIn o trovi nuove persone pertinenti da seguire su Twitter, perderai tempo a inviare il tuo messaggio a persone sbagliate a meno che tu non filtri il tuo pubblico. Chi utilizza le parole chiave pertinenti al tuo gruppo demografico? Chi sta parlando della competizione? Questi sono probabilmente buoni candidati con cui connettersi.

3. Collegare i punti in pertinenza
Se scrivi un aggiornamento social parlando di una cosa e includi un link, quel link non dovrebbe riguardare qualcos’altro. Le persone vogliono coerenza e assicurando che ciò che condividi sia rilevante per il link che pubblichi, dimostrerai il tuo valore e l’affidabilità ai tuoi follower.

4. Trova la cadenza giusta
Ogni canale social opera su una diversa cadenza. Twitter si muove alla velocità della luce; ciò che pubblichi in questo momento non sarà visto da tutti semplicemente perché ci sono più utenti in lizza per l’attenzione dei tuoi follower. Quindi potresti dover pubblicare più frequentemente. Sui gruppi di LinkedIn, tuttavia, potrebbe esserci poca attività, quindi fai attenzione a bombardare il gruppo con un aggiornamento giornaliero se sei l’unico a condividere.

5. Sii coerente
La gestione dei social media richiede dedizione e coerenza. Le persone non vogliono vedere che il tuo ultimo aggiornamento è stato sei mesi fa. Se non hai il tempo o l’energia per dedicare attenzione settimanale (se non ogni giorno) ai tuoi account, assumi un consulente di social media per aiutarti. Otterrai risultati migliori se le persone sanno di poter contare su di te per contenuti utili e regolari.

Concentrando i tuoi sforzi di marketing sui social media B2B in questi canali, coinvolgerai meglio il pubblico giusto, costruirai fiducia con loro e rimarrai nella loro mente quando saranno pronti ad acquistare.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me