Recensione di Shopify – 8 pro e 3 contro dell’utilizzo di Shopify (la velocità è DUBIOSA!)

Shopify


Shopify

https://www.shopify.com/

tl; dr

Shopify è un costruttore di siti fortemente orientato verso i negozi di e-commerce. Può aiutarti a creare e gestire facilmente da quasi tutti gli aspetti dell’azienda, dalla progettazione alla gestione dell’inventario. Può fare quasi tutto tranne cucinare la cena, quindi è un po ‘sorprendente che si ritardi un po’ nel reparto velocità.

Recensione di Shopify: 8 vantaggi e 3 contro da considerare

Francamente, Shopify è molto più di un normale costruttore di siti. In realtà non si definisce nemmeno come tale, ma sostiene di essere una piattaforma di e-commerce completa. Cresciuta da Ottawa, in Canada, nel 2004, la società oggi supporta oltre 600.000 commercianti con un volume lordo di oltre $ 82 miliardi.

Quello che l’azienda fa è offrire agli utenti gli strumenti per configurare facilmente il negozio online. Dalle offerte di progetti rapidi ai servizi di supporto come gateway di pagamento, strumenti di marketing e persino gestione dell’inventario, Shopify è davvero uno sportello unico per il commerciante di e-commerce in erba.

Cosa ci piace di Shopify

1. Esperienza di onboarding fluida e completa

Esperienza onboarding senza soluzione di continuità

Penso che uno dei maggiori punti a favore di Shopify sia la sua esperienza di onboarding fluida e senza interruzioni. Guida gli utenti in modo impeccabile attraverso l’intero processo di creazione di un sito di e-commerce in modo molto accorto.

Una volta che ti sei registrato con loro, l’intero processo dall’inizio alla fine è molto semplificato. Ad ogni passo, Shopify fa del suo meglio per interagire con gli utenti per cercare di creare un’immagine di ciò che il sito è destinato a diventare o diventare.

Attraverso una serie di brevi domande, puoi aiutare Shopify a trovare la soluzione ideale per te all’interno del sistema. In effetti, funziona anche in modo che il sistema possa consigliare un tema in base al tipo di attività che verrà eseguita con esso.

Una volta superata la fase iniziale di configurazione, puoi girovagare ed esplorare le funzionalità rimanenti a tuo piacimento. Almeno avrai il quadro di base in atto. Questo è particolarmente utile per quelle persone che stanno cercando di utilizzare Shopify ma non hanno in mente nulla di particolare quando accedono per testarlo.

Esperienza di onboarding fluida

Questo processo è valido non solo per i nuovi utenti, ma anche per quelli con situazioni diverse. Ad esempio, se hai già un punto vendita fisico e stai cercando di estendere l’attività online o se stai passando da un negozio fisico a una piattaforma completamente online, c’è anche questa opzione.

Solo rispondendo ad alcune domande man mano che procedi, aiuterai Shopify ad aiutarti in questo processo.

2. Temi personalizzabili

Temi personalizzabili

Mentre Shopify offre temi per varie esigenze, questi sono intesi come linee guida ed è probabile che dovrai personalizzarli pesantemente per adattarli all’attività desiderata che hai in modo univoco. Ciò significa che è possibile aggiungere immagini e sfondi diversi per aspetto.

Quindi ci sono gli elementi chiave che compongono il tuo sito – ad esempio, potresti avere una sezione blog per aiutarti con alcuni obiettivi SEO, oppure potresti aver bisogno di un catalogo prodotti che elenca tutto ciò che hai e i loro prezzi, immagini e così via.

Vari layout sono adatti a cose diverse, quindi potresti aver bisogno di un po ‘di tempo per abituarti. Penso che ciò che si adatta dipenderà fortemente da ciò che stai vendendo. Prendiamo ad esempio il sito di esempio che ho configurato. Doveva vendere minuscoli componenti per PC, alcuni piccoli come viti.

Avere un layout di immagini di grandi dimensioni sembrava un po ‘ridicolo e aveva più senso avere un rapido accesso ai cataloghi di pezzi di inventario in vendita.

Catalogo Shopify

Considera che contro un sito che promuove cose belle come i tour di viaggio forse. Per un sito del genere, immagini belle e diffuse trasmettono un’emozione più positiva al potenziale cliente.

Indipendentemente da come lo guardi e correggi le cose, alla fine noterai che l’intera esperienza di personalizzazione di Shopify è progettata per aiutarti a costruire un negozio online migliore. I mattoni che offrono sono un esempio di caso.

Molti di questi sono dedicati ai siti di e-commerce, come una newsletter o un catalogo prodotti. Tuttavia, potrebbe esserci un po ‘di confusione poiché a volte utilizza la terminologia di Shopify.

3. Shopify ha incredibili strumenti di marketing

Ricordo ancora nella mia recensione di Squarespace quale quantità limitata di opzioni ha quando si tratta di Search Engine Optimization (SEO). Non è così per Shopify. Infatti, a parte il fatto che Shopify ha già un codice pulito e facilmente scansionabile, ti consente di inserire tag personalizzati e meta descrizioni.

Campagne di marketing

Successivamente, ho scoperto la gioia di poter creare campagne di marketing attraverso la dashboard di Shopify. Come qualcuno che lavora su più piattaforme alla volta, posso certamente vedere la bellezza di avere tutto integrato in un unico posto.

Mentre lo screenshot che ho mostrato ne elenca solo due, non preoccuparti, queste sono le impostazioni predefinite e avrai accesso ad altri se decidi di utilizzare quelle app dall’elenco delle app di Shopify. Ciò ti consentirà persino di creare landing page per ciascuna di quelle singole piattaforme di marketing direttamente dalla dashboard di Shopify.

Questo è qualcosa che non ho mai visto fare così bene o in modo completo su nessun altro costruttore di siti fino ad oggi e non mi impressiona mai.

4. Supporto comunitario

Assistenza per la community di Shopify

Nonostante una già vasta base di conoscenza di articoli di aiuto e FAQ, Shopify ha anche una comunità di utenti che si uniscono per discutere di vari punti sulla piattaforma. Organizzato dallo stesso Shopify, puoi anche ottenere aggiornamenti su notizie e sviluppi nell’universo di Shopify qui.

Avere una grande comunità attiva come questa è molto diverso dal fare affidamento solo su una base di conoscenza e personale di supporto. Utenti diversi hanno diversi livelli di capacità e maturità nel loro uso di Shopify, quindi è facile ottenere aiuto dove necessario.

Una knowledge base e le FAQ possono servire come una buona prima linea di difesa, ma è molto meglio avere un enorme pool di altri utenti a cui puoi chiedere aiuto se stai affrontando qualcosa che non è nei libri. È informale e, beh, una vera comunità.

Domande tecniche a parte, ho anche visto alcuni utenti aggiungere un post sul forum semplicemente chiedendo feedback sui loro siti Shopify. Questo non è solo un ottimo modo per ottenere critiche costruttive, ma può anche servire per autopromozione all’interno della comunità di Shopify.

5. Accesso per app di terze parti

Shopify App Store

Come accennato in precedenza, Shopify ha un marketplace in cui puoi scegliere e installare altre app di terze parti che possono funzionare con il tuo negozio online. Questi sono di sviluppatori che hanno visto la necessità di alcune nicchie e hanno fatto il loro lavoro per supportarlo.

Naturalmente, Shopify ha le sue app anche per altre aree che probabilmente non aveva senso avere nella versione principale del builder per impostazione predefinita.

Navigare nel marketplace di app Shopify è un’esperienza molto familiare, come l’App Store di Apple o il Play Store di Google. Navigando nel negozio, sono rimasto estremamente colpito dalla profondità di pensiero che è andata in molte delle offerte lì.

Certo, ti aspetteresti di trovare cose come i componenti aggiuntivi per il design e le solite newsletter e così via, ma qui c’è davvero una grande profondità. Prendi ad esempio una delle aree che ho trovato: la protezione dalle frodi. Per un negozio online, questo sarebbe qualcosa di vitale e tuttavia non qualcosa a cui un nuovo proprietario del negozio avrebbe probabilmente pensato.

O forse mezzi più innovativi di assistenza clienti, come offrire un bot di chat nel tuo negozio o un’app per gestire scambi e / o resi? C’è semplicemente così tanto qui che potrebbe avere un valore immenso, e raramente vedo tutto ciò che è solo “lanugine” o spazzatura.

Tieni presente che molte delle app disponibili hanno un prezzo, anche se ragionevole. Una volta tale caso è l’app ShipStation che ti aiuta a estendere e automatizzare il processo di spedizione per le merci acquistate attraverso il tuo negozio. A soli $ 9 al mese, questa app non solo lo farà, ma ti darà anche accesso a tariffe scontate per alcune aziende come FedEx e USPS.

6. Vendi ovunque!

Canali di vendita multipli

In precedenza, quando ho discusso delle campagne di marketing che potresti eseguire direttamente dalla dashboard di Shopify, avevo già voglia di condividere queste altre informazioni – non solo Shopify ti aiuta a creare un negozio per vendere e commercializzare, ma puoi estendere ulteriormente la tua presenza su altri canali.

Il sistema mostra un’estrema maturità nel pensiero che passa dalla protezione gelosa del cliente all’assistenza sincera del cliente per raggiungere il successo nella propria attività. Dirò un concetto molto rinfrescante tra i fornitori di servizi.

In effetti, Shopify ti incoraggia a sfruttare appieno tutti i buoni canali per aumentare ulteriormente le tue vendite. Puoi integrare il tuo negozio Shopify con Facebook, connetterti ad Amazon, Pinterest o anche sulle app mobili sviluppate.

7. Espandere i negozi fisici online

Con la vendita al dettaglio fisica che soffre del boom dello shopping online, ci sono ovviamente rivenditori che stanno cercando un modo per sfruttare questo. Alcuni potrebbero voler creare un negozio online oltre al proprio negozio fisico o spostarsi online del tutto.

Per coloro che cercano di avere la propria torta e mangiarla, è qui che Shopify ha una proposta unica: un’integrazione con il proprio sistema di punti vendita (POS). Ciò significa che puoi utilizzare il POS Shopify nel tuo negozio fisico e utilizzare un database combinato condiviso tra entrambi.

Il database combinato può aiutarti a gestire meglio tutti i dati necessari per gestire la tua attività: informazioni sui clienti, vendite, inventario e altro. I dispositivi POS di Shopify possono anche aiutarti a elaborare i pagamenti tramite oltre 100 gateway di pagamento internazionali, rendendoti un business veramente globale.

Il passaggio dalla vendita al dettaglio fisica a quella online non è facile per coloro che sono abituati ai modi tradizionali di fare affari. Rendendo disponibile la possibilità di un’integrazione dei due e mantenendo elementi tradizionali come il sistema POS, Shopify funge da ponte tra due mondi per coloro che cercano di fare un cambiamento.

8. Fantastica knowledge base e assistenza clienti

Con funzionalità così estese come ha, oltre all’eccellente processo di onboarding, Shopify ha un sistema di aiuto estremamente completo per supportarlo. Non stiamo parlando dell’aiuto limitato casuale che la maggior parte delle aziende mette in campo per dimostrare che ci stanno provando, ma il database di assistenza di Shopify fa del suo meglio per consigliare, non solo per risolvere problemi specifici.

Puoi trovare più argomenti su argomenti molto vicini al cuore del negoziante online, come SEO, marketing e persino analisi dei dati. Ciò è in netto contrasto con alcuni concorrenti che cercano di limitare il loro aiuto esclusivamente alle proprie funzioni e si rifiutano di assistere o consigliare su qualsiasi cosa ulteriore.

Se ritieni che cercare di estrarre una risposta da un database non faccia per te, Shopify ha anche un team di supporto disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non solo via email, ma anche tramite telefono e chat dal vivo.

Cosa non ci è piaciuto di Shopify

1. Ci sono MOLTI dettagli

All’inizio ero un po ‘isolato nel guardare tonnellate di dettagli nell’account Shopify semplicemente a causa dell’eccellente processo di onboarding di cui ho discusso in precedenza. Eppure, una volta che ho fatto le basi e mi sono lasciato andare, mi sono ritrovato a passare un sacco di tempo a vagare per l’interfaccia provando varie cose.

Per dirla più semplicemente, c’è un enorme – e intendo enorme – numero di cose che puoi usare su Shopify. Non fraintendetemi, questa è un’ottima cosa in termini di potenziale. Ma se ti permetti di vagare troppo potresti perdere facilmente la concentrazione.

A parte le distrazioni, se non stai attento, potresti finire per assumere più di quello che puoi masticare con tutti gli extra opzionali e perdere traccia del tuo vero obiettivo per il tuo negozio. Allo stesso tempo, se ignori ciò che è in offerta, potresti perdere le vere opportunità che potresti non aver pensato da solo.

Inoltre, a causa della convenienza economica di molti servizi aggiuntivi, è possibile che si verifichi una fattura finale che va oltre la propria capacità di far fronte e si finisce per dover riconfigurare il proprio negozio molte volte.

Il mio consiglio è che prima di lasciarti andare nello spazio di gioco di Shopify, assicurati di tenere a mente esattamente ciò che speri di ottenere online e di lavorare più da vicino sugli strumenti che possono aiutarti a ottenere ciò che desideri specificamente.

Qualcos’altro può essere considerato un piacere per gli occhi e può venire dopo. Nella versione 2.0 del tuo negozio, forse.

2. Le app di terze parti possono interrompere il tuo sito

Il prossimo è qualcosa che non è un problema unico di Shopify ma piuttosto di tutto ciò che funziona con l’integrazione di terze parti. Ciò è particolarmente preoccupante quando si tratta di software, poiché potrebbero esserci facilmente dei bug che non sono stati ancora individuati o corretti quando due software tentano di lavorare insieme.

Se lo combini con singoli codici o script che potrebbero in qualche modo essere aggiunti qua e là, le cose potrebbero andare a vuoto per i motivi più inaspettati. A volte, questi problemi potrebbero non essere facili da correggere, soprattutto se hai a che fare con un’app o un software che funziona con le informazioni del tuo database principale.

Il debug e / o la ricerca di aiuto è un processo arduo, anche con l’impressionante quantità di risorse utili di Shopify. Questo non è esattamente un fallimento di Shopify ma è qualcosa a cui qualsiasi cosa può cadere in preda e che non può essere evitata.

3. Velocità del sito dubbia

Questa era una delle aree in cui inizialmente ero meno preoccupato quando ho iniziato la mia recensione su Shopify, ma poi in un batter d’occhio è diventato un problema. Ho eseguito i test di velocità alcune volte e risulta che i siti forniti da Shopify potrebbero non essere i più agili.

Nel test di velocità Bitcatcha, il mio sito Shopify di esempio ha appena ottenuto un voto C +. Le velocità andavano bene iniziando nella zona degli Stati Uniti a 55 ms, ma mentre si spingevano più a est verso l’Asia, le velocità diminuirono ulteriormente con il Giappone che arrivava a 892 ms.

Velocità di caricamento di Shopify WebPageTest

Shopify: il sito viene caricato in 3.174 secondi – Visualizza il risultato completo

Passando al test WebPageSpeed, i risultati non erano molto migliori e qui ho avuto un po ‘più di dettagli di cui, francamente, sono rimasto un po’ sorpreso. Time to First Byte ha ottenuto una valutazione D e sembra che ci siano anche alcuni lievi problemi con la memorizzazione nella cache dei contenuti.

Il motivo per cui trovo questo insolito è che la maggior parte dei software per la creazione di siti è in genere molto efficiente, soprattutto perché nella maggior parte dei casi fanno pagare un premio rispetto a quello che una società di web hosting standard addebiterebbe per le risorse.

Piano Shopify & Caratteristiche

BasicShopifyAdvanced
Commissione di transazione 2,0% 1,0% 0,5%
Conti del personale2515
Locations458
Shopify POSYes Sì Sì
Prezzo / mo $ 29 $ 79 $ 299

A partire dal piano più semplice a $ 29, Shopify arriva a ben $ 299 al mese. Tuttavia, non è tutto ciò che ci vorrà, c’è anche il costo per transazione da considerare. Al livello più basso, pagherai una commissione di transazione del 2% oltre alla tariffa mensile.

Se dovessi guadagnare entrate di $ 1.000 dal tuo negozio online, pagherai Shopify $ 29 + $ 20 (i $ 20 sono in commissioni di transazione).

Ora, ci sono due casi per confrontare questo: altri costruttori di siti e hosting del proprio sito di e-commerce su una piattaforma alternativa. Altri costruttori di siti ti addebiteranno anche una commissione piuttosto elevata ma potrebbero non avere una commissione di transazione.

Se dovessi ospitare il tuo sito di e-commerce, pagherai meno nell’hosting, ma dovrai fare tutto da solo. INOLTRE, avrai comunque bisogno di un gateway di pagamento, che costa anche denaro. Prendiamo ad esempio WorldPay, uno dei principali processori di pagamenti online.

Se dovessi configurarlo con il tuo sito, WorldPay avrebbe bisogno di una commissione mensile più commissioni di transazione basse o di un modello pay-as-you-go che ha una commissione di transazione più elevata. Probabilmente finirà per costare più di Shopify!

Il punto qui è che Shopify non è economico, ma per la gestione di un negozio online, probabilmente anche le tue altre opzioni non saranno troppo economiche. Ci sono commissioni coinvolte nei pagamenti che semplicemente non possono essere evitate. Anche PayPal ti succherà il sangue dalle vene se sei un commerciante.

Verdetto: Shopify è giusto per te?

In termini di risorse e capacità, ritengo che Shopify sia ai massimi livelli della loro attività. In nessun altro luogo ho visto tavoli e offerte complete dedicate ad aiutare i suoi clienti a gestire negozi online di successo.

È vero, ha alcuni punti deboli minori come ho già detto, e il prezzo non è esattamente economico, ma è semplicemente il costo di fare affari. Se sei seriamente intenzionato a gestire un negozio online, Shopify è un’opzione fantastica.

L’enorme quantità di automazione è sbalorditiva e potresti benissimo eseguire un’operazione one-man a livello globale con l’aiuto di Shopify. Cavolo, può persino aiutarti con la tua contabilità alla fine della giornata.

Quindi, per me, la domanda non è davvero se questo funzionerà per la tua azienda, ma se sei seriamente intenzionato a gestire un negozio online. Se lo sei, non c’è motivo per non provare Shopify. Sono certo che se non ci hanno pensato, probabilmente non dovresti usarlo o farlo!

Funzionalità chiave

  • ✓ Eccellente onboarding
  • ✓ Solido & interfaccia affidabile
  • ✓ Enorme numero di app
  • ✓ Buon supporto & Materiale
  • ✓ Aiuta a evadere l’ordine
  • ✓ Elaborazione integrata dei pagamenti

Consigliato per

  • • Negozi online di qualsiasi dimensione
  • • Aziende basate su Internet
  • • Negozi al dettaglio in cerca di espansione online

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map