Crea una presenza online da zero: la guida semplice e senza senso

Ormai, probabilmente sai che hai bisogno di una presenza online.


Hai bisogno di uno spazio online per aiutarti a costruire la tua attività, vendere prodotti o ottenere il tuo nome.

La parte difficile è capire come farlo e calcolare quanto costerà.

Il problema più grande qui è partire nella direzione sbagliata. La scelta della piattaforma sbagliata all’inizio può costare mesi nel backtracking (per non parlare del costo monetario della sua configurazione).

Nota

In questa guida di dieci minuti, esaminerò quattro diversi metodi per impostare una presenza online. Per ognuno, analizzerò il costo dell’investimento, spiegherò chi dovrebbe usarlo e i pro ei contro coinvolti.

Ho fatto questo errore da solo. Ho creato siti Web su due, tre piattaforme diverse prima di rendermi conto che avrei potuto spendere meno soldi e ridurre la seccatura se avessi appena fatto la ricerca e scelto la strada giusta in primo luogo.

Neanche io sono l’unico. Quando ho chiesto a 27 esperti i loro maggiori errori di blogging, una grossa manciata mi ha detto che si sono pentiti di aver scelto la piattaforma sbagliata e non sono riusciti a mappare il piano giusto dal primo giorno.

Questa è la guida che vorrei avere quando stavo iniziando. Un tutorial senza fronzoli che ti aiuta a capire qual è la piattaforma migliore per te.

Questa è la chiave qui. Non esiste un modo perfetto per creare una presenza online, solo quella giusta per i tuoi obiettivi e le tue ambizioni.

Come creare un sito Web

A colpo d’occhio, ecco i quattro che stiamo esaminando:

  1. Una piattaforma di social media, perché non tutti hanno bisogno di un sito Web.
  2. WordPress.org Una piattaforma di costruzione di siti Web di livello intermedio avanzato con controllo completo.
  3. Wix Un semplice costruttore di siti Web per principianti per portafogli e blog.
  4. ShopifySimple costruttore di siti Web specifico per negozi online.

In secondo luogo, scopriremo come far crescere la tua presenza online. Sfortunatamente, un sito Web o una pagina di social media non attirerà magicamente i visitatori. Ti presenteremo una manciata di modi in cui puoi attivamente attirare l’attenzione delle persone e far crescere la tua presenza online.

Quale piattaforma è adatta alla tua presenza online?

1. Una pagina di social media

Professionisti – È gratuito, semplice e con poca manutenzione.
Contro – Meno controllo sulle modifiche alla progettazione e all’algoritmo.
Costo di installazione – Completamente gratis.
Per saperne di più – Facebook / Instagram

Instagram

Alcune aziende e persone non hanno bisogno di un sito web. È una seccatura e un costo che può essere controproducente.

A volte, una pagina Facebook o un account Instagram è il modo migliore per creare un pubblico, connettersi con le persone e mantenerle aggiornate. Queste sono piattaforme che i tuoi clienti conoscono già e ci sono 1,6 miliardi di utenti attivi che ti aspettano!

Un bar o un ristorante, ad esempio, potrebbe operare con nient’altro che un profilo Facebook o Instagram. Potrebbero caricare nuove foto, mantenere aggiornato il menu, comunicare con i clienti, promuovere eventi ed evidenziare offerte speciali da un’unica posizione.

Pagina Facebook di Sola Cafe

Pagina FB di un ristorante: Sola Cafe

Potrebbero persino usare un plugin di Facebook per prenotare. Un sito Web in questo caso potrebbe complicare le cose e dividere il pubblico. Concentrati invece sulla costruzione di un potente canale.

Per quanto riguarda i contenuti video e i blog, Facebook si rivolge anche a questo. I video nativi su Facebook ora raggiungono 8 miliardi di visualizzazioni ogni giorno e i loro articoli istantanei ti consentono di pubblicare blog senza un sito web.

Inoltre, Facebook ha un’eccellente piattaforma pubblicitaria, quindi puoi indirizzare un pubblico e guidarlo direttamente sulla tua pagina (più su annunci di Facebook in seguito).

L’aspetto negativo di avere solo una pagina di social media è che sei in balia delle loro decisioni. Se Facebook modifica l’algoritmo per limitare la tua copertura (cosa che fanno regolarmente), potresti dover pagare per connetterti con i tuoi follower.

Sei anche limitato in termini di design. Puoi caricare immagini e intestazioni, ma i confini del layout di Facebook o Instagram potrebbero essere frustranti per alcuni.

Soprattutto, se vuoi vendere qualcosa, Facebook non è l’ideale. Sebbene siano disponibili plug-in, Facebook cambia regolarmente quali plug-in consente. Il tuo negozio potrebbe essere rimosso senza preavviso.

2. Sito WordPress

Professionisti – Controllo completo e potenziale illimitato.
Contro – Costo di manutenzione, abilità tecnica richiesta.
Costo di installazione – Inizia a $ 5- $ 20 al mese per l’hosting e il dominio.
Per saperne di più – Hosting WordPress

Temi eleganti - Temi WP Premium

Tema WordPress Premium: temi eleganti

WordPress è la scelta migliore se desideri il tuo sito Web con controllo e flessibilità completi. WordPress alimenta il 25% di tutti i siti web là fuori, quindi è una piattaforma affidabile e rispettata.

Puoi fare qualsiasi cosa con WordPress. Costruisci un negozio online, crea un sito Web portfolio, pubblica blog e contenuti, costruisci un sito affiliato. È possibile ospitare annunci pubblicitari, raccogliere indirizzi e-mail, fare soldi ed eseguire un’attività online da un’unica posizione.

È anche scalabile. Alimenta alcuni dei più grandi siti sul web, tra cui The New Yorker, Techcrunch, Variety, Mashable e Time Inc, ma funziona altrettanto bene per un blog personale.

Dashboard di WordPress

I siti WordPress sono personalizzabili, quindi puoi personalizzare la tua presenza online con qualsiasi design o stile che ti piace. WordPress viene fornito con una serie di modelli gratuiti (o “temi”). Ognuno può essere modificato in base alle tue preferenze o un web designer professionista può creare qualcosa di completamente unico da zero per te. (O se ti piace un abbonamento a pagamento ti garantirà l’accesso a fantastici temi premium.)

Tutto questo controllo e flessibilità, tuttavia, ha un costo. Sebbene WordPress stesso sia gratuito, l’architettura che ne deriva non lo è. Avrai bisogno di un host web (questo è essenzialmente un pezzo di proprietà internet su cui si trova il tuo sito Web) e un nome di dominio, www.my-website.com.

La scelta di un buon host web è importante quanto il sito Web stesso. Contribuisce a caricare velocità, sicurezza e prestazioni. La nostra tabella di confronto host qui è un buon punto di partenza. Il buono (& Web hosting a prezzi ragionevoli.

La creazione e la manutenzione di un sito WordPress richiede anche un elemento di competenza tecnica. WordPress afferma che puoi configurare e installare in 5 minuti, ma rendere il tuo sito attivo e operativo richiede un po ‘più di tempo.

Esiste una curva di apprendimento che richiederà molto tempo, soprattutto se si desidera modificare il design, aggiornarlo regolarmente e migliorare le prestazioni.

Se ti piace il suono di avere il tuo sito web, ma non vuoi così tante seccature, c’è un’altra opzione, Wix.

3. Wix

Professionisti – Design semplice, trascina selezione, installazione semplice.
Contro – Limitato rispetto a WordPress.
Costo di installazione – Gratuito, ma vale la pena passare ai piani premium per un dominio personale (a partire da $ 4,50).
Per saperne di più – Leggi la recensione di Wix

Crea un bellissimo sito con Wix

Wix è simile a WordPress ma senza tante storie. Certo, è più limitato, ma non tutti hanno bisogno di un elenco complicato di funzioni.

La bellezza di Wix è la sua semplicità. Si occupano di hosting, archiviazione, performance e tutto il materiale tecnico dietro le quinte. Puoi semplicemente accedere e aggiungere contenuti.

Tutti i modelli sono drag-and-drop, quindi puoi disporre il tuo sito Web senza alcuna codifica. I modelli gratuiti sono generalmente più eleganti di WordPress, il che si rivolge a liberi professionisti e professionisti creativi.

Soup-studios.com

Un sito Wix: Soup-studios.com

I modelli Wix si prestano a semplici siti di portfolio e blog ed è lì che prospera. Wix offre i meccanismi per la creazione di un negozio online, ma WordPress o Shopify (a venire) offrono una piattaforma migliore per l’e-commerce.

Tutto sommato, Wix è un’ottima opzione per portafogli e siti Web semplici gestiti da coloro che non vogliono troppi problemi.

Lo svantaggio è che avrai meno controllo sul back-end del tuo sito e sul rendimento complessivo. Potresti anche trovare più complicato integrare funzionalità avanzate come carrelli della spesa e moduli di iscrizione via email.

4. Shopify

Professionisti – Installazione del negozio online semplice e veloce.
Contro – Le funzionalità Pro sono costose.
Costo di installazione – Il pacchetto “Basic” parte da $ 29 al mese.
Per saperne di più – Leggi la recensione di Shopify

Crea un negozio online con Shopify

Shopify, come suggerisce il nome, è realizzato appositamente per i negozi online.

Il design e il layout sono semplici e chiari. Ancora una volta, non è richiesta alcuna codifica in modo da poterti mettere in funzione in pochissimo tempo. In effetti, Ben l’ha cronometrato dall’inizio alla fine e ci sono voluti solo 19 minuti per creare un negozio Shopify.

La vera bellezza di Shopify sono le funzionalità integrate di e-commerce. Gestisce automaticamente pagamenti, tariffe di spedizione, tasse e tracciabilità degli ordini. A un costo aggiuntivo, puoi anche utilizzare il loro servizio di marketing integrato e integrare il software con un negozio reale per semplificare i tuoi account.

Negozio Shopify - Sarah Abraham

Un negozio Shopify: Sarahandabraham.com

L’alternativa a Shopify è usare WordPress con un plugin chiamato WooCommerce. In generale, WordPress & WooCommerce risulta più economico in termini di transazioni e costi fissi. Tuttavia, stai pagando per semplicità e facilità d’uso.

Il rovescio della medaglia è che hai meno controllo sull’architettura sottostante del tuo sito. È qui che WordPress e Woocommerce sono più flessibili, ma con ciò vengono forniti ulteriore lavoro e manutenzione.

BONUS: 7 modi per farsi vedere

Scegliere la piattaforma giusta e configurarla è solo il primo passo. Il prossimo stadio è stato visto. Sfortunatamente, non ci sono scorciatoie qui e il traffico non arriverà automaticamente. Ecco sette trucchi che puoi utilizzare per iniziare a guidare le persone sul tuo sito Web o sui tuoi account social:

1. Pubblicità su Facebook

Costo – Spendo circa $ 100 a settimana per gli annunci di Facebook, ma puoi sicuramente iniziare con meno. Altri spenderanno migliaia una volta che potranno garantire un ritorno sull’investimento.

Le pubblicità su Facebook sono uno dei modi migliori per attirare un pubblico super mirato. Hai il controllo completo su dati demografici, posizione e interessi del tuo pubblico in modo da promuovere solo per le persone interessate.

Usa le pubblicità per dire alla gente del tuo sito web e come risolverai i loro problemi. Anche gli annunci di Facebook sono convenienti. Consiglio di provarli prima su piccola scala, quindi aumentando gradualmente la spesa.

Per ulteriori informazioni, consulta la mia guida per aumentare la percentuale di clic sulle pubblicità di Facebook.

2. Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Costo – Non ci sono costi finanziari qui (a meno che tu non assuma un esperto), solo il tempo necessario per la ricerca e l’implementazione delle tecniche.

La SEO si occupa di far classificare il tuo sito Web nelle ricerche di Google. È un argomento ENORME che merita di padroneggiare un intero libro di conoscenze (anche se questa risorsa della gente di Moz è un ottimo punto di partenza).

Il tuo primo passo qui è decidere quali “parole chiave” vuoi classificare. In altre parole, cosa dovrebbero digitare le persone in Google per trovarti? (Abbiamo un blog utile per aiutarti a trovare le migliori parole chiave per la tua attività).

Successivamente, esegui una semplice ottimizzazione “on-page”. Posiziona quelle parole chiave “sulla pagina” nei tag del titolo, nelle intestazioni, nelle descrizioni delle immagini e nei tag, ecc. Questa è solo una semplice base per costruire le basi per il futuro.

Anche le attività “del mondo reale” come bar o ristoranti vorranno rivendicare la loro posizione sulla mappa su Google ed elencarsi nelle directory online. Scopri di più sul “SEO locale” qui.

3. Inizia a produrre contenuti

Costo – Scrivere blog è assolutamente gratuito. Tuttavia, se preferisci assumere un libero professionista, costerà tra $ 0,10 – $ 0,20 per parola su siti web come Problogger e UpWork.

Blog, video e immagini sono il modo migliore per iniziare a comunicare con il tuo pubblico e generare rumore. Il contenuto ti aiuta a raggiungere potenziali clienti e a stabilire il tuo marchio.

Inizia a scrivere sul blog

Pensa ai tuoi attuali newsfeed sui social media. Sono pieni di contenuti destinati a connettersi con te e creare un pubblico. Ci vuole tempo per scrivere un blog o produrre un video, ma ne vale la pena.

Indipendentemente dal settore in cui ti trovi, i contenuti ti aiutano ad aggiungere valore ai tuoi visitatori. Mostra la tua esperienza, aiuta a costruire un’identità e attira più traffico. Prova a leggere la nostra guida alla creazione di una strategia di contenuto che indirizza il traffico intenso.

4. Inizia la pubblicazione degli ospiti

Costo – Ancora una volta, questo è gratuito a meno che non desideri assumere uno scrittore professionista.

La produzione di contenuti è un buon inizio, ma come si fa a convincere le persone a vederlo? Un modo è produrre contenuti per blog e siti Web esistenti. È un’opportunità per far conoscere il tuo nome a un nuovo pubblico e metterti in contatto con quelli del settore.

Prova a scrivere un blog ospite e inseriscilo in un altro blog nella tua nicchia. Se lo accettano, riceverai un link al tuo sito Web e spero che i tuoi contenuti ispirino un nuovo pubblico a seguirti. (I collegamenti al tuo sito Web sono anche essenziali per l’ottimizzazione dei motori di ricerca).

5. Commercializzazione dell’influencer

Costo – Può essere gratuito se ti avvicini alle persone giuste e offri una promozione reciproca. Avvicinarsi agli influenzatori più popolari può costare da $ 50 a $ 15.000 + per promuovere il tuo prodotto.

Gli influenzatori sono quelli con enormi seguito e credibilità nel tuo settore. L’influencer marketing sta diventando sempre più potente online, con alcuni account di social media che raccolgono milioni di follower. Attingendo al loro pubblico esistente, puoi attirare l’attenzione su di te e sulla tua attività.

asfasf

Certo, non è facile e in alcuni casi costa una commissione se desideri che l’influencer presenti il ​​tuo prodotto. Tuttavia, se scegli il blog o l’individuo giusto, può indirizzare molto traffico mirato verso di te.

Inizia identificando gli influenzatori chiave nel tuo settore. Inizia una conversazione con loro su Twitter o invia loro un’e-mail educata. Prova a costruire una relazione reciproca prima di chiedere qualcosa.

6. Invia un comunicato stampa

Costo – La distribuzione delle PR inizia a circa $ 100.

Un comunicato stampa è un documento che racconta al mondo di te. Puoi coinvolgere un’agenzia per redigere e distribuire un bel comunicato stampa per la tua azienda e non dovrebbe costare molto. Ecco un comunicato stampa che abbiamo fatto quando abbiamo aggiornato il nostro controllo della velocità del server e siamo stati fortunati a ricevere le notizie da Yahoo.

Comunicato stampa Bitcatcha

Pro-consiglio: inizia evidenziando qualcosa di notevole sulla tua attività. Cerca di pensare come un giornalista o un blogger e capire cosa potrebbe indurli a scrivere su di te. C’è qualcosa di unico nel tuo prodotto o modello di business? Stai lanciando qualcosa di innovativo o innovativo? Includi alcuni retroscena su di te e dai al blogger una “storia” da sviluppare. Quindi trovare un’agenzia per distribuirla.

7. Non dimenticare il marketing nel mondo reale!

Costo – Il passaparola non costa nulla, ma se produci materiale promozionale il costo varierà a seconda di quanto guadagni.

Nel mondo online, è facile dimenticare quanto può essere potente il marketing tradizionale. Assicurati di includere collegamenti alla tua presenza online sul tuo biglietto da visita e materiale promozionale. Vale anche la pena di cercare annunci su riviste specializzate e pubblicazioni di nicchia per diffondere la notizia.

conclusioni

Non esiste una soluzione valida per tutti quando si tratta di una presenza online.

Un sito Web complesso non è necessariamente la risposta migliore per te, soprattutto se hai appena iniziato. Esistono scorciatoie e opzioni più semplici come un semplice account di social media o una pagina di portfolio semplice.

Non investire in un sito Web complicato se apprezzi la semplicità. Allo stesso modo, non vincolarti se stai costruendo un vero business digitale.

Innanzitutto, decidi cosa vuoi dalla tua presenza online. In secondo luogo, abbina la piattaforma alle tue esigenze. In terzo luogo, utilizzare la promozione attiva per basarsi su quella presenza online. Per ricapitolare, ecco la line up per tutte e quattro le piattaforme.

piattaforma Professionisti Contro Di Più
Pagina dei social media

Semplice, gratuito & bassa manutenzione

Meno controllo sul design & cambia algo

$ 0

mensile

WordPress.org

Controllo completo & potenziale illimitato

Costo di manutenzione, competenze tecniche necessarie

$ 3.95 *

mensile

Wix

Semplice, trascina & drop design, facile installazione

Limitato rispetto a WordPress

$ 3.00 *

mensile

Shopify

Installazione del negozio online semplice e veloce

Le funzionalità Pro sono costose

$ 29 *

mensile

Hai fatto il giro dei cerchi cercando di ottenere la tua presenza online, giusto? Hai creato un sito web prima di comprendere appieno ciò di cui hai bisogno? Fammi sapere i tuoi pensieri, commenti e opinioni!

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map