Come creare un blog – 5 semplici passaggi per iniziare un blog nel 2020

Tutti i ragazzi fantastici che conosci stanno creando blog, blog e facendo soldi abbastanza bene. Perché non entrare nel gioco e avere anche un pezzo di quel dolce giorno di paga del blog, giusto??


Il fatto è che se sei su questa pagina e stai leggendo questo pezzo, probabilmente non sai come creare un blog.

Bene, sei fortunato amico mio, perché siamo abbastanza gentili da prenderci del tempo libero dai nostri impegni per scrivere questa guida, così puoi avere il tuo blog personale attivo e funzionante in pochissimo tempo!

Che ci crediate o no, creare un blog non è né difficile né è necessaria molta conoscenza tecnica. Per le parti che richiedono un know-how tecnico, ti guideremo attraverso di loro per aiutarti a sentirti più sicuro e protetto.

Cos’è un blog?

Che ne dici di parlare esattamente di cosa sia un blog?

Un blog è in realtà solo un altro sito Web che si concentra su contenuti scritti, di solito presentati in un modo meno formale di scrivere.

Quando il blog è diventato per la prima volta una cosa, le persone lo hanno usato principalmente come un diario online, scrivendo i loro pensieri affinché il mondo leggesse.

Oggi la blogosfera si è evoluta, generando molte sottocategorie come blogger di fitness, photoblogger, blogger di mummie … se riesci a pensarlo, molto probabilmente c’è un blogger per questo.

Perché le persone stanno iniziando blog

Le persone hanno molte motivazioni per iniziare i propri blog.

Alcuni vogliono esercitarsi nelle loro abilità di scrittura. Alcuni lo trovano catartico quando si esprimono online. Alcuni sono semplicemente appassionati della nicchia prescelta.

Non posso parlare per tutti loro, ma un motivatore che attira la maggior parte delle persone nel meraviglioso mondo dei blog è la capacità di fare soldi dai loro blog.

Poiché i blogger scrivono delle loro esperienze personali, condividono una connessione molto personale con i loro lettori, una connessione che i marchi di alto profilo sono disposti a pagare solo in modo che il blogger approvi il loro prodotto (purché, ovviamente, il blogger abbia un seguito decente).

Indipendentemente dalle motivazioni che hai per iniziare il tuo blog, la linea di fondo è che il blog è un hobby fantastico e, se fatto bene, puoi guadagnarti da vivere bene.

Nota

Sembra che molte persone abbiano l’idea sbagliata che devi essere un bravo scrittore per iniziare un blog. Pur avendo buone capacità di scrittura può aiutare a presentare il tuo blog in modo più professionale, è il contenuto del tuo blog che vende. Puoi sempre migliorare i tuoi post sul blog in seguito. Se vuoi migliorare la tua scrittura, dai un’occhiata a questa guida alla scrittura di contenuti.

Come creare un blog: 5 passaggi per iniziare a scrivere sul blog

Step 1: Scegli una nicchia

Questo emozionante primo passo per iniziare un blog modellerà il modo in cui blog per il resto della tua carriera di blog, quindi è un passaggio semplice ma molto importante: devi decidere la tua nicchia.

Diventerai un blogger fotografico? Preferisci blog sui tuoi viaggi? Forse sei appassionato di tecnologia. Forse il cibo è la tua marmellata.

Non importa quali siano le tue passioni o interessi, la tua nicchia prescelta ti aiuterà a creare un percorso per i tuoi argomenti di blog in futuro. Non è una regola dura e veloce (alcuni blogger là fuori costantemente affrontano argomenti con grande successo) ma è una guida che aiuta a mantenere il tuo blog concentrato e pertinente.

Quindi scegli la tua nicchia. Scegli un nome. Mantenerlo semplice e breve.

Passaggio 2: scegli una piattaforma di blog

Ci sono molte piattaforme di blogging gratuite tra cui scegliere, come Wix, Blogger, Tumblr e WordPress per citarne alcune.

La nostra piattaforma scelta sarebbe WordPress, perché è una delle piattaforme di blog più potenti in circolazione, che oggi supporta il 33,9% dei siti Web su Internet.

Il 33,9% del sito Web utilizza WordPress

Fonte: w3techs.com

È anche SEO friendly, molto facile da usare e ha molti plugin, che porta funzionalità extra al tavolo senza la necessità di molte conoscenze tecniche.

Puoi anche ottenere il tuo web hosting e il tuo nome di dominio direttamente da WordPress.com completamente gratis, ma come diceva mia cara nonna, “le cose buone non arrivano a buon mercato, le cose economiche non vanno bene”.

Passaggio 3: ottenere un nome di dominio e hosting Web

Per espandere ciò che ho detto nel punto precedente, WordPress.com è assolutamente fenomenale, ma il loro hosting web gratuito e il nome di dominio presentano molte limitazioni.

  1. Non hai un “tuo nome.com”
    Anche se questo potrebbe non sembrare un grosso problema, separa i dilettanti dai professionisti. Se prendi sul serio il tuo blog e vuoi vederlo crescere, vorrai ottenere il tuo nome di dominio personale.
  2. Limitazioni dell’hosting Web
    Il WordPress.com gratuito ha pochissimo spazio di web hosting (un piccolo 3GB). Una volta riempito questo spazio, dovrai pagare per eseguire l’upgrade e continuare a utilizzare il tuo blog.
  3. Nessun plugin consentito
    La versione gratuita non consente plug-in, il che è triste e mi spezza il mio fragile cuoricino.
  4. Annunci ovunque
    È abbastanza grave che non puoi monetizzare il tuo sito Web gratuito wordpress.com, ma pubblicheranno annunci ovunque! Ricorda, “le cose buone non arrivano a buon mercato, le cose economiche non vanno bene”. Il posizionamento degli annunci è un modo per WordPress di generare entrate.
  5. Il tuo blog potrebbe essere eliminato
    Come ti senti se hai spinto e costruendo il tuo blog e i tuoi follower per un buon anno, e un giorno ti svegli e scopri che il tuo blog è stato cancellato perché hai accidentalmente violato uno dei molti termini di utilizzo di WordPress? È già successo prima e accadrà di nuovo. È un rischio che non sono disposto a correre.

Questi sono solo alcuni dei problemi a cui possiamo pensare. Puoi sempre acquistare il tuo nome di dominio e l’hosting web separatamente, quindi non si verifica alcuno di questi problemi. Ecco una guida passo passo su come farlo.

Nome del dominio

Esistono molti registrar di domini come GoDaddy e Namecheap, ma a noi piace Namecheap perché sono un registrar eccellente e offrono WhoisGuard gratuito. Questo aiuta a mantenere segreta la tua identità, nel caso in cui desideri blog anonimamente.

Il processo è piuttosto semplice, basta andare lì, iscriviti, scegli il tuo nome di dominio e il gioco è fatto!

Ricorda, vorrai scegliere un nome di dominio semplice e facile da ricordare. Tienilo accattivante se puoi. Nessuna estensione funky come “.io” o “.biz”, tienilo su “.com” perché è ciò a cui la maggior parte delle persone è abituata.

web hosting

Potresti pensare che l’hosting web sia solo uno spazio per archiviare i file del tuo sito Web e qualsiasi host web casuale andrà bene, ma non potresti essere più in errore. In effetti, se vuoi che il tuo blog abbia successo, è meglio che tu ti assicuri di ottenere un servizio di web hosting affidabile e veloce.

Ti è mai capitato di imbatterti in un blog che si carica così lentamente da non poterti disturbare ad aspettare che il contenuto compaia? Se cronometri, vedrai che bastano 3 secondi per farti capire che il blog è lento e 5 secondi è il tempo medio impiegato dalle persone per rimbalzare.

Il tuo web hosting è fondamentale per assicurarti che il tuo blog sia veloce e scattante, quindi non perderai i lettori a causa di tempi di caricamento inutilmente lenti.

Mentre ci sono molti servizi di web hosting in giro (fai clic qui per il nostro elenco dei migliori host web) ma ti consigliamo di scegliere un affidabile marchio di web hosting internazionale, come SiteGround, per ospitare il tuo blog.

Sicuramente potrebbero essere disponibili opzioni più economiche, ma i tempi di attività di SiteGround, il servizio clienti affidabile, l’elenco dei vantaggi e i tempi di risposta del server follemente rapidi sono assolutamente eccezionali. In effetti, ci fidiamo così tanto di loro che ospitiamo questo sito Web con loro!

Ottenere un account e configurare il tuo blog con SiteGround è in realtà abbastanza semplice. Ecco cosa devi fare:

  1. Vai a www.siteground.com per scegliere il tuo piano di hosting.
  2. Premi “Inizia” per vedere cosa è disponibile
  3. Piani SiteGround

  4. Ti consigliamo di ottenere il piano GrowBig ($ 5,95 / mese) in quanto è un buon equilibrio tra prezzo e vantaggi, ma a seconda di quali potrebbero essere le tue esigenze, puoi scegliere StartUp ($ 3,95 / mese) o GoGeek ($ 11,95 / mese). Non soffermarti troppo qui, basta scegliere un piano e seguirlo. Sei libero di eseguire l’upgrade o il downgrade del tuo account in un secondo momento, se necessario.
  5. Ora dovresti vedere una pagina in cui ti è stata data la possibilità di registrare un dominio o di usare il tuo. Ormai dovresti avere il tuo nome di dominio se hai seguito le istruzioni di questa guida, quindi fai clic su “Ho già un dominio” e compilarlo nella casella fornita. Fai clic su “Procedi”.
  6. rivedere e completare

  7. Qui, dovrai inserire i tuoi dati personali come il tuo indirizzo e-mail (assicurati che sia valido! È dove invieranno la ricevuta), assegnare una password, nome, cognome, nazione, numero di telefono, codice postale , ecc. Se lo desideri, puoi inserire il nome della tua attività, ma è facoltativo.
  8. scegli il dominio

  9. Scorri un po ‘di più per trovare uno spazio in cui inserire i dettagli di pagamento. Digita i dettagli della tua carta di credito, la scadenza della carta, il nome del titolare della carta e il codice CVV (se non sai di cosa si tratta, sono le 3 cifre sul retro della carta).
  10. informazioni sul pagamento

  11. Successivamente, vedrai la sezione delle informazioni sull’acquisto. Devi scegliere tra 12 e 36 mesi. Seleziona il piano e il periodo di pagamento desiderati.

    Non hai bisogno di SG Site Scanner, quindi sentiti libero di saltarlo. Tuttavia, se ritieni di aver bisogno di ulteriore sicurezza, vai avanti e seleziona quella casella.

    Seleziona le caselle per confermare di aver letto i Termini di servizio e le Norme sulla privacy. Se le notizie e gli aggiornamenti sono inceppati, seleziona anche quella casella. Non è necessario, è strettamente facoltativo.

    Premi “Paga adesso”.

  12. informazioni sull'acquisto

  13. Ecco! Ora hai un nuovo account con SiteGround! Dovrebbero anche aver inviato una ricevuta all’indirizzo e-mail elencato in precedenza. Premi “Vai all’area clienti”.
  14. nuovo account

Installazione di WordPress

Questa sezione è una continuazione della sezione precedente, ma la stiamo suddividendo in diverse parti per una facile digeribilità.

Nota

Se rimani bloccato durante QUALSIASI di uno di questi passaggi, non esitare a contattarci via email o contattare l’assistenza di chat dal vivo di SiteGround. Sono super utili e ti guideranno attraverso tutto ciò di cui hai bisogno di aiuto.

  1. Ora dovresti vedere una sezione intitolata “imposta il tuo nuovo account di hosting”. Seleziona “Avvia un nuovo sito Web”, quindi fai clic su “WordPress” in “scegli quale software installare”.

    Ora dovrai inserire i dettagli di accesso di WordPress. Il tuo login WordPress sarà separato dal tuo account SiteGround, quindi assicurati di ricordare i tuoi dettagli. Vai avanti e inserisci la tua e-mail, nome utente, password e quindi ripeti la password per assicurarti che sia corretta.

    Premi Conferma.

  2. impostare wordpress

  3. SiteGround dovrebbe chiederti di migliorare il tuo account con SG Site Scanner, ma come precedentemente menzionato, è completamente opzionale. Una volta effettuata la scelta, premi Conferma e completa la configurazione.
  4. installazione completa di wordpress

  5. Dopo un breve tempo di caricamento, dovresti vedere una schermata che dice che il tuo account di hosting è pronto per l’uso. Vai avanti e fai clic su “vai all’area clienti”.
  6. account di hosting completo

  7. Che ci crediate o no, avete appena creato ufficialmente il vostro blog personale! Concediti una pacca sulla spalla!
  8. Ora che il tuo blog WordPress è attivo e funzionante, dovresti essere orgoglioso di te stesso. È bello e pulito. Molto zen. Anche molto generico. Secondo le parole dei miei amici più giovani, il tuo sito è attualmente “Vanilla AF”, quindi facciamo qualcosa al riguardo, dovremmo?

    Passaggio 4: progettazione del blog

    In questa sezione, daremo un’occhiata a ciò che possiamo guardare per dare un po ‘più personalità al tuo blog.

    Siamo in grado di progettare e personalizzare manualmente il blog in modo da attirare i tuoi lettori mirati, ma ciò richiede molto tempo e seriamente, in questi giorni …

    nessuno ha tempo per progettare il tuo blog

    Fortunatamente, WordPress ha migliaia di temi gratuiti completamente personalizzabili, che sembrano anche altamente professionali!

    Ecco come accedi ai tuoi temi WordPress

    1. Accedi al tuo account WordPress. Dovrebbe essere “www.yoursite.com/wp-admin”. Ti consigliamo di passare alla “tua” URL del tuo blog. Digitare il nome utente e la password di WordPress, quindi accedere.
    2. login wordpress

    3. Una volta entrato, dovresti vedere la tua dashboard di WordPress, che assomiglia a questa. Fai clic su “cambia completamente il tema”.
    4. dashboard di wordpress

    5. Quindi, fai clic sui temi di WordPress.org e troverai migliaia di temi tra cui scegliere! Se quelli non sono abbastanza buoni per te, vai su ElegantTheme per acquistare alcuni temi davvero belli.
    6. tema wordpress

    Importante

    I temi sono fantastici, ma possono essere difficili. La velocità di caricamento del sito è cruciale per classificare il tuo blog su Google e la scelta di temi non ottimizzati o non rispondenti influirà negativamente sulla velocità di caricamento. Assicurati di controllare i commenti per eventuali recensioni negative e testare la reattività del tema nella sezione di anteprima. Se il tema non risponde già nella loro anteprima, molto probabilmente sarà lento sul tuo blog.

    1. Una volta selezionato il tema, fai clic su “Anteprima dal vivo”, seguito da “Attiva & Pubblica “per installare il tuo tema.
    2. tema di anteprima dal vivo

      (Anteprima dal vivo del tema)

      tema attivo

      (Attivare & pubblica il tema)

    Il tuo tema è ora installato, ma vorrai comunque personalizzare e aggiungere un po ‘di contenuto, o il tuo nuovo blog sembrerà un po’ vuoto.

    Aggiunta di pagine al tuo blog

    Il tuo piccolo blog bambino sarà davvero nudo se non includi almeno una pagina “chi siamo” per informare i tuoi lettori su cosa aspettarsi da te.

    1. Sotto la tua dashboard di WordPress, dovrai andare su “Pagine” e fare clic su “Aggiungi nuovo”
    2. aggiungi la pagina di wordpress

    3. Verrai inviato a una pagina in cui puoi inserire un’intestazione e un paragrafo. Vai avanti e scrivi “Chi siamo” nell’intestazione e scrivi qualcosa sul tuo blog nel “Paragrafo”. Al termine, premi “Pubblica”.
    4. aggiungi il titolo della pagina

    Collegando le tue pagine al menu

    La tua pagina “chi siamo” non verrà visualizzata se non crei un collegamento nel menu.

    Tutto quello che devi fare è semplicemente andare sulla tua dashboard di WordPress, sotto l’aspetto, fai clic su “menu”. Il tuo elenco di pagine dovrebbe essere aggiunto automaticamente alla struttura del menu. In caso contrario, seleziona le caselle sotto “aggiungi voci di menu” e premi “aggiungi al menu”.

    Al termine, fai clic su “Crea menu” e il tuo blog verrà aggiornato con le tue pagine collegate nel menu.

    menu di collegamento

    Aggiunta di post sul blog

    Ah, il pane e il burro del tuo piccolo sito web, la vera ragione per cui sei così investito in questo. I post del tuo blog ti aiuteranno a mantenerti pertinente, a mantenere il tuo sito classificato nelle ricerche di Google e a posizionarti come autorità nella tua nicchia. Se lo stai facendo bene, ti guadagnerai persino da vivere!

    Ma prima di aggiungere casualmente blogposts al tuo sito, configuriamolo in modo da semplificare l’ordinamento in futuro.

    1. Nella dashboard di WordPress, premi “post” e seleziona “categorie”. Dovresti vedere la schermata qui sotto. Inserisci il nome della tua categoria. Per questa istanza, puoi semplicemente chiamarlo “blog”. Fai clic su “aggiungi nuova categoria” in fondo.
    2. aggiungi categorie

    3. Successivamente, sotto “post”, fai clic su “aggiungi nuovo”. Dovresti vedere una pagina in cui puoi inserire il titolo e il contenuto del tuo post. Vai avanti e fallo se vuoi. Al termine, cerca la barra delle “categorie” sul lato destro dello schermo e seleziona la casella “blog”.
    4. aggiungi post

      Premi “Pubblica” e il tuo nuovo post sul blog è pronto! Tutto quello che devi fare ora è aggiungere la categoria ai tuoi menu e sei pronto.

    Creazione di titoli personalizzati & slogan

    Se vuoi che le persone scoprano il tuo blog e leggano i tuoi contenuti, allora dovrai sicuramente prestare attenzione a questa parte della guida.

    Il titolo del tuo sito dice alla gente di cosa tratta il tuo blog e gli slogan aiutano a sostenere ciò che dicono i titoli. Aiutano anche i motori di ricerca a ordinare e inviare il tuo blog ai pertinenti ricercatori.

    Per personalizzare titoli e slogan, spera nella dashboard di WordPress, vai su “Impostazioni” e poi “Generale”.

    impostazione wordpress

    Qui, puoi cambiare il titolo del tuo sito e il tuo slogan come preferisci. Vai avanti e fallo, quindi premi “Salva modifiche”.

    Disabilitazione dei commenti

    A volte, quando condividi pensieri personali sul tuo blog, non vuoi che la sezione dei commenti sia aperta agli attacchi di troll insensati e lasci che lasciano commenti sulla spazzatura.

    Puoi effettivamente disabilitare completamente i commenti in modo da non dare a quei troll la possibilità di fare cose da troll.

    Nella dashboard di WordPress, vai su “Impostazioni” e “Discussione”. Qui, deseleziona “consenti alle persone di pubblicare commenti su nuovi articoli”.

    impostazione dei commenti

    Crea una homepage statica

    Sì, vuoi pubblicare un blog, ma in realtà non vuoi che la tua home page assomigli a uno!

    Ciò di cui hai bisogno è una prima pagina statica, una sorta di “home page” su cui i visitatori possano atterrare e prendere tutto ciò che vedono. Come la maggior parte dei blog professionali, una prima pagina statica non cambia e mostrerà ai tuoi lettori la stessa cosa ogni volta che visitano il tuo sito, rendendolo più lucido.

    In caso contrario, WordPress utilizzerà i tuoi ultimi blogposts come pagina iniziale, che francamente sembra un semplice dilettante.

    È possibile creare una prima pagina statica in questo modo:

    1. Vai alla tua dashboard di WordPress, premi “Impostazioni” e “Lettura”.
    2. Fai clic su “Una pagina statica”, quindi seleziona la pagina desiderata come pagina iniziale, quindi “Salva modifiche”.
    3. impostazione della homepage

    Aggiunta o rimozione di contenuti sulla barra laterale

    Alcune persone vogliono contenuti sulla barra laterale. Alcune persone preferiscono andare per un aspetto più pulito e farla finita. Ad ogni modo, dipende tutto da te.

    L’aggiunta o la rimozione di contenuti dalla barra laterale è abbastanza semplice.

    1. Vai alla dashboard di WordPress, vai su “aspetti” e fai clic su “widget”.
    2. Qui vedrai un elenco di widget disponibili e la barra laterale del tuo Blog. Tutto quello che devi fare è trascinare e rilasciare i widget che desideri nella barra laterale o semplicemente eliminare i widget che non vuoi lì.
    3. impostazione della barra laterale

    Passaggio 5: utilizzo dei plug-in

    Allora, quando volevamo ottimizzare i nostri blog, aggiungere funzionalità o creare nuove funzioni, dovevamo farlo manualmente (che richiede tempo e dolore nel culo).

    Al giorno d’oggi, puoi fare tutto questo e molto altro con pochi clic, grazie ai plug-in!

    Puoi praticamente aggiungere tutto quello che vuoi al tuo sito. Trasformalo in un negozio online o in un portfolio di gallerie. Se riesci a pensarlo, probabilmente c’è un plug-in per questo!

    Quello che devi fare per installare i plug-in è nella dashboard di WordPress, premi “Plugin” e “aggiungi nuovo”. Da lì, dai un’occhiata alla scheda popolare o ai consigli per i plug-in adatti alle tue esigenze e il gioco è fatto!

    aggiungi plugin

    C’è un elenco infinito di plug-in tra cui scegliere, ma tieni presente che alcuni plug-in potrebbero rallentare il tuo blog. Fai una piccola ricerca sui plugin e il tuo blog funzionerà come un sogno.

    Ecco alcuni dei nostri plugin preferiti:

    • Yoast SEO
      Aiuta a rendere il tuo blog più SEO friendly
    • Swift Performance Lite
      Aiuta a ridurre i tempi di memorizzazione nella cache di WordPress, accelerando i tempi di caricamento del blog!
    • Google Analytics di ExactMetrics
      Questo ti aiuta a tenere traccia della quantità di visitatori che il tuo blog riceve. Super utile per aiutarti a stabilire parametri di riferimento!

    Sei un blogger ora!

    Complimenti persona a caso nella blogosfera, hai creato con successo il tuo blog! Ti abbiamo aiutato, ma hai fatto tutto il lavoro pesante da solo, quindi dovresti davvero darti una pacca sulla schiena!

    Prima di andare, ecco un rapido aggiornamento delle cose che devi fare per costruire il tuo blog.

    1. Registra un dominio e scegli un servizio di web hosting
      • Scegliere la giusta compagnia di web hosting
      • Selezione del tuo nome di dominio
    2. Creare il tuo blog
      • Installazione di WordPress come piattaforma
    3. Progetta il tuo blog
      • Selezione del tema giusto
      • Installa il tuo tema
    4. Aggiunta di contenuti
      • Aggiunta di post, menu e modifica delle pagine
      • Personalizzazione e ottimizzazione
      • Installazione plug-in

    Continua a personalizzare!

    Tieni presente che WordPress è altamente personalizzabile. Puoi davvero creare qualsiasi tipo di blog che desideri con WordPress, quindi continua a sperimentare e personalizzare fino a quando non sarai soddisfatto al 100% di ciò che hai! Come sempre, inviaci un messaggio per qualsiasi domanda tu abbia.

    Kim Martin Administrator
    Sorry! The Author has not filled his profile.
    follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map