5 componenti del sito Web indispensabili per i siti di e-commerce

Una forte presenza online aiuterà praticamente qualsiasi azienda. Ma per un’azienda di e-commerce, un sito Web ben pensato è una necessità.


Il tuo sito di e-commerce è come una vetrina. Il tuo negozio potrebbe essere pieno di tutti i tipi di tesori nascosti e preziosi, ma se è confuso, disordinato e sporco, pochi saranno abbastanza coraggiosi da avventurarsi in.

Mentre alcuni possono prosperare nella caccia e amare trascorrere ore a setacciare i mercatini delle pulci per quel piccolo gingillo perfetto, la maggior parte delle persone non ha il tempo, specialmente se fanno acquisti online.

La maggior parte passerà semplicemente allo spazio pulito, organizzato e facile da navigare della porta accanto. Lo stesso vale nel mondo virtuale.

La chiave è rendere facile per le persone trovare ciò che stanno cercando sul tuo sito e assicurarsi che sia facile fare affari con te. Non far lavorare troppo nessuno: si scoraggeranno e passeranno rapidamente. Dopo tutto, c’è probabilmente un altro negozio a portata di clic.

# 1 Rock Your Homepage

Le prime impressioni contano, e da nessuna parte questo è più evidente che online. A meno che tu non sia un marchio consolidato, è probabile che la prima presentazione del tuo potenziale cliente sarà sulla tua home page.

Se hai una vetrina fisica, passi molto tempo a rendere bella la facciata e le tue finestre sono progettate in modo appropriato per invogliare le persone a camminare per entrare e dare un’occhiata. Lo stesso dovrebbe valere per la tua home page.

La tua home page è il punto in cui desideri incoraggiare i tuoi visitatori ad avere uno sguardo più approfondito, sia che si tratti di esaminare i tuoi prodotti, di fare clic sulla tua pagina di informazioni o di sapere cosa ti spunta nel tuo blog.

Innanzitutto, la tua home page dovrebbe comunicare chiaramente di cosa ti occupi. Dovresti avere un marchio chiaro e rendere facile per i tuoi potenziali clienti capire cosa stai vendendo.

Devi anche avere una navigazione chiara. Questo è il punto di partenza per i tuoi clienti, quindi vuoi rendere più facile per loro trovare quello che stanno cercando. La casella di ricerca deve essere anteriore e centrale, quindi è ovvio.

Il design della tua home page può fare molto per attirare ulteriormente le persone nel tuo sito o spegnerle. Puoi aggiungere un po ‘di interesse con la fotografia accattivante e altri elementi visivi, ma mantenerlo semplice e pulito.

Volete anche che i clienti possano facilmente lanciare oggetti nel loro carrello virtuale, anche dalla vostra home page. Quindi, proponi i tuoi migliori prodotti, proprio come nelle vetrine. Avere collegamenti ai tuoi prodotti popolari e avere una sezione di vendita separata. Sai che tutti amano un affare.

Non aver paura di diventare personale. Puoi creare un’esperienza cliente personalizzata usando cose come posizione, pagine visualizzate, acquisti passati, dispositivo utilizzato, parole chiave, ecc., In modo che il tuo cliente ritenga che il tuo sito sia su misura per le sue esigenze.

Amazon è il maestro nel formulare raccomandazioni pertinenti. Se hai mai acquistato qualcosa da Amazon, senza dubbio sei stato accolto da una miriade di suggerimenti sulla loro home page, sia che si tratti di immagini sgargianti di “relative agli oggetti che hai visualizzato”, che “ispirate dalla tua cronologia di navigazione, “O” più elementi da considerare “.

amazon-homepage-example

Ecco alcuni altri extra da includere nella tua home page:

Link alle domande frequenti, così un nuovo cliente può facilmente capire le vostre politiche di restituzione, quali pagamenti accettate, garanzie e quanto tempo dovranno aspettare per spedire il loro ordine.
• Avere pulsanti di condivisione social approfittare della pubblicità passaparola gratuita.
• Schermo spedizione gratuita, o il tuo forfait, se è quello che offri.
• Considerare l’utilizzo chat dal vivo Software.
• Mostra il tuo numero di telefono e una posizione fisica se ne hai uno per migliorare la tua credibilità e affidabilità.

# 2 Crea fiducia con la tua pagina Chi siamo

Se ami Target o Nordstrom, probabilmente le persone hanno sentito parlare di te. Potrebbero anche aver visitato i tuoi negozi fisici. Ma cosa succede se sei esclusivamente un’azienda di e-commerce senza una vetrina fisica? I nuovi clienti potrebbero non sapere nulla di te e potrebbero essere cauti nel fare un acquisto da te.

Inserisci la pagina di informazioni. La tua pagina di informazioni è dove puoi creare fiducia con i potenziali clienti e placare le loro paure. Vuoi che i tuoi clienti si separino dai loro soldi, quindi devi far loro sapere che sei legittimo. Devono avere fiducia che il loro ordine arriverà.

Per cominciare, rendi facile la tua pagina di informazioni. Ottieni un link dalla tua home page. Non essere troppo carino con come lo chiami. Usa qualcosa come Chi siamo o Incontra il team per chiarire.

La pagina about è dove puoi raccontare la tua storia, ma ricordati di tenerla sul cliente. Usa la tua voce e sii coerente con il resto del tuo sito web. Spiega cosa fai e perché.

Vai avanti e infondi un po ‘di personalità. Presentare chi è nel team. Divertiti aggiungendo bocconcini interessanti, come il direttore del marketing è un appassionato surfista nel suo tempo libero, o il responsabile del magazzino coltiva rose premiate. Mantienilo reale e fai sapere loro che sei umano. Aiuta a includere foto reali (non quelle generiche) o persino un video per renderlo interessante.

Ovviamente, la tua pagina about non riguarda solo te. È un ottimo posto per far sapere ai tuoi clienti cosa puoi fare per loro. Concentrati su come risolvere i loro problemi.

Ricorda di rendere le persone in contatto con te facilmente. Le informazioni di contatto devono trovarsi in diverse posizioni sul sito Web, inclusa la pagina Informazioni.

E come per tutti i tuoi contenuti, non dimenticare di aggiornare spesso la tua pagina di informazioni. Mantienilo aggiornato e vivace. Fai conoscere ai tuoi clienti quel nuovo cliente caldo o il tuo ultimo trionfo del design. È possibile includere testimonianze di clienti selezionati e collegamenti a premi. Ma non esagerare.

# 3 Semplifica il caricamento dei carrelli della spesa

Immagina che un cliente arrivi in ​​un negozio di alimentari e debba cercare un carrello per mettere le merci. C’è un motivo per cui i negozi mettono i loro carrelli davanti e al centro proprio vicino all’ingresso. Lo stesso dovrebbe valere per il tuo sito web di e-commerce.

lo shopping-cart-bitcatcha

Tutto dovrebbe essere intuitivo per i tuoi clienti. Rendi evidenti i tuoi pulsanti aggiungi al carrello / checkout. È anche utile includere nel carrello le immagini dei prodotti selezionati.

Non sorprende che Apple colpisca tutti i punti principali con il suo carrello virtuale. Come puoi vedere nella schermata qui sotto, il carrello è semplice, ma trasmette chiaramente tutte le informazioni importanti.

Ci sono immagini degli oggetti. Il prezzo è anticipato, compresa l’imposta sulle vendite stimata e la spedizione. C’è anche una linea che ti informa quando puoi aspettarti il ​​tuo pacco (spedizione gratuita in due giorni per ordini effettuati entro le 17:00). E il pulsante di checkout verde intenso sta solo chiedendo di fare clic.

Bitcatcha-apple-shopping-cart

Naturalmente fornire carrelli accessibili è solo l’inizio. Anche se il tuo cliente ha inserito alcuni articoli nel carrello, non è ancora il momento di emozionarsi troppo. La BI Intelligence ha stimato che l’anno scorso non sono stati riscossi beni per un valore di quattro trilioni di dollari in carrelli della spesa.

Gli acquirenti non amano le sorprese e non apprezzano le barriere. eMarketer ha riscontrato che il 28% degli acquirenti non ha completato l’acquisto a causa dei costi di spedizione. Un altro 23% ha abbandonato i propri prodotti perché non voleva creare un nuovo account utente per completare l’acquisto.

Rendilo il più semplice possibile per i tuoi clienti. Non farli iscrivere a qualcosa. Lasciateli fare il check-out come ospiti e poi date loro la possibilità di creare un account alla fine.

Inoltre, dai loro molte opzioni di pagamento. Oltre ad accettare carte di credito, lascia che utilizzino PayPal o GoogleWallet, in modo che possano semplicemente inserire una password, invece di dover cercare il loro portafoglio.

Ma non disperare se i clienti non provano subito. Non tutti coloro che inseriscono articoli nel proprio carrello prevedono di acquistarli immediatamente. Per alcuni, un carrello è quasi come una lista dei desideri. Certo: quelli potrebbero essere oggetti che sono interessati all’acquisto, ma non sono ancora pronti a premere il grilletto.

Un carrello “persistente” consente alle persone di mettere gli articoli nel carrello e di tornare giorni dopo, e quegli articoli sono ancora allettanti. Non è necessario cercare nuovamente gli articoli, il che rende più semplice per loro completare l’acquisto.

Solo avere qualcuno che mette gli articoli in un carrello può essere una sorta di vittoria. Con quella mossa hai catturato tutti i tipi di informazioni. Ora sai quali sono le cose a cui sono interessati. Puoi ripetere il targeting di questi acquirenti con email dopo che hanno lasciato il tuo sito.

E se i loro articoli sono ancora nel carrello persistente quando tornano, hai reso molto più facile per loro terminare l’acquisto.

# 4 Porta più visitatori con il tuo blog

Potresti avere meravigliosi prodotti che moltissime persone vorrebbero avere, ma se nessuno visita il tuo sito, non si sposteranno dai tuoi scaffali. Tutte le attività di e-commerce hanno bisogno del traffico verso il proprio sito per effettuare la vendita.

Ma come attiri nuovi visitatori del tuo sito? Bene, un modo efficace è un blog.

Potresti pensare: ugh. Odio scrivere. Ma i blog sono uno dei modi migliori per costruire il tuo pubblico, aumentare il coinvolgimento e generare traffico sul tuo sito.

blog-Content

I blog sono una manna per scopi SEO. Pubblicando costantemente nuovi post sul blog mostra che il tuo sito è in fase di aggiornamento. E i motori di ricerca lo noteranno. Puoi persino creare i tuoi contenuti attorno a determinate parole chiave, attirando più visitatori. Avere solo più pagine sul tuo sito ti darà una spinta SEO.

Un blog è un modo per creare contenuti interessanti rispetto a una pagina di prodotto, il che renderà più probabile che le persone lo condividano sui social media.

Il blogging è un modo per distinguersi come autorità nel tuo campo, non dove fai del duro lavoro. Va bene interporre cose sulla tua azienda, ma non fare tutto su di te. Un blog è dove puoi offrire soluzioni ai problemi dei tuoi clienti e rispondere alle loro domande urgenti.

Se non riesci a capire quali argomenti trattare nel tuo blog, ecco alcune idee per iniziare:

Tutorial. Fai sapere ai tuoi potenziali clienti come possono usare i tuoi prodotti per semplificare la loro vita.
Pubblica su eventi a cui il tuo pubblico di riferimento sarebbe interessato.
• Fai conoscere al tuo pubblico un vendita imminente in modo che possano fare scorta delle tue merci.
Parla degli sviluppi del settore così puoi configurarti come fonte di riferimento.
• Descrivi come sono realizzati i tuoi prodotti. UN dietro le quinte il tour può essere eccitante.

Qualunque cosa tu scriva, trova un’angolazione interessante e non concentrarti esclusivamente sulla tua azienda. Se fornisci qualcosa di valore, presto le persone accederanno al tuo sito Web per ulteriori informazioni e, si spera, per effettuare un acquisto.

# 5 Usa le recensioni dei clienti per aumentare la credibilità

Nonostante tutta la nostra spavalderia e presunta audacia, la maggior parte di noi non ama essere il primo a provare qualcosa. Preferiamo sapere come è andata prima qualcun altro. Lo stesso vale per un acquisto online. I tuoi clienti vogliono sapere che altri li hanno preceduti e come sono state le loro esperienze.

star-recensioni-bitcatcha

Le recensioni possono dare ai tuoi potenziali clienti la certezza che sei il vero affare e, di fatto, otterranno ciò che hanno ordinato e si adatteranno alle loro esigenze. Le iPerceptions hanno riscontrato che il 63% dei clienti ha maggiori probabilità di effettuare un acquisto da un sito con recensioni degli utenti. E Reevoo ha scoperto che le recensioni producono un aumento medio del 18% delle vendite.

E le recensioni non devono nemmeno essere positive per darti un passaggio. Anche le recensioni negative hanno dei vantaggi. Un mix di recensioni positive e negative può davvero aumentare il tuo fattore di fiducia. Se ogni recensione sul tuo sito è brillante, le persone si chiederanno se sono false.

Ecco alcuni modi per attirare recensioni:

Usa fornitori di recensioni di terze parti come Reevoo o Bazaarvoice. Autenticano gli acquisti, quindi i tuoi clienti sanno che le recensioni sono state scritte da persone reali.
Invia email ai clienti dopo un acquisto e chiedere loro di lasciare una recensione. Questa è una tattica che spesso usano i venditori di terze parti di Amazon.
Offrire incentivi. Ci vuole tempo per creare una recensione, quindi perché non dare al tuo recensore la possibilità di vincere un premio.

Le recensioni forniscono anche contenuti unici per il tuo sito, a beneficio del tuo SEO. Inoltre, avere recensioni direttamente sul tuo sito aiuta anche con le ricerche di parole chiave. Chi non ha inserito “nome prodotto + recensione” nella casella di ricerca quando cerca un articolo?

Il tuo sito Web è solo l’inizio

Il tuo sito web non è nel vuoto. Una forte presenza online è solo l’inizio. Devi trasferire ciò che hai iniziato sul tuo sito nelle interazioni con i clienti del mondo reale. Ciò significa fornire sempre un eccellente servizio clienti seguendo, consegnando le merci che la gente desidera e mantenendo le promesse.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map