Come costruire la tua prima pagina di destinazione (+14 suggerimenti per ottimizzarla)

Pagine di destinazione. Sono una parte essenziale di ogni buona campagna di marketing.


Aumentano le conversioni, aumentano le vendite e incoraggiano le iscrizioni. Sfortunatamente, sono leggermente fraintesi e raramente ottimizzati per la loro piena capacità.

Prima di tutto, rispondiamo alla grande domanda:

Che cos’è una pagina di destinazione?

Shopify

Una pagina di destinazione è una pagina Web personalizzata progettata specificamente per convertire i clienti. È altamente specifico, mirato e ottimizzato al laser per vendite o registrazioni.

Sono spesso utilizzati per incanalare i visitatori dai link pubblicitari sui social media o su Google.

È una pagina autonoma che in genere non è collegata alla tua home page o al resto del tuo sito web. Se le persone si trovano sulla tua pagina di destinazione, sono già interessate al tuo prodotto o servizio. Sono già incuriositi.

Tutto quello che devi fare è convertirli, cosa che puoi fare in due modi principali:

  1. Genera lead tramite un modulo di iscrizione
  2. Vendi qualcosa!

In che modo una pagina di destinazione è diversa dalla home page?

Tendi a vedere molte pubblicità su Facebook e Google che indirizzano le persone a una home page del sito web. Questo è spesso un errore.

Una home page è molto generale. L’obiettivo è quello di introdurre un visitatore passivo nel tuo business complessivo e lasciarlo esplorare al proprio ritmo. Su una home page, ci sono molti diversi viaggi e risultati degli utenti.

Una landing page, tuttavia, è altamente specifica e mirata a una sola promozione. Con una landing page, c’è solo un possibile percorso utente. Vuoi solo UN risultato: la vendita o l’iscrizione.

Quindi, come possiamo creare una di queste landing page?

un. Usa un plugin per WordPress

Se stai utilizzando WordPress per ospitare il tuo sito Web, potresti dover lavorare entro i limiti del tema. In alcuni casi, è possibile semplicemente creare una nuova pagina. Puoi modellarlo come preferisci e assegnargli un nuovo URL (ne parleremo tra poco).

plugin per landing page

Se stai cercando qualcosa di un po ‘più flessibile, puoi installare un plug-in della pagina di destinazione. Uno dei migliori è le “Pagine di destinazione di WordPress” che consentono di scegliere tra i modelli per creare un design personalizzato. Ti consente anche di eseguire test split A / B, utile per ottimizzare il tasso di conversione.

b. Installa un tema WordPress con trascinamento della selezione

Quando si tratta di temi WordPress, le opzioni di trascinamento della selezione sono le più versatili e flessibili in circolazione. Uno dei miei preferiti è Divi, che abbiamo incluso nella nostra lista dei migliori temi WordPress. Utilizzando Divi, puoi aggiungere rapidamente e facilmente una nuova pagina di destinazione e creare un layout personalizzato utilizzando le caselle di trascinamento della selezione.

c. Alternative a pagamento

Puoi anche utilizzare un’alternativa a pagamento come Lander o Leadpages. Costa un po ‘di denaro, ma ti aiuta a creare una landing page con semplici istruzioni dettagliate. Non è necessaria una codifica complessa e bastano circa 30 minuti per iniziare a funzionare. Ci sono tonnellate di modelli esistenti tra cui scegliere e puoi modificarli mentre procedi.

Leadpages®

Ora che abbiamo ridotto le basi, parliamo di ottimizzazione. Come ottenere il maggior numero di vendite e conversioni dalla pagina di destinazione?

14 suggerimenti per ottimizzare la pagina di destinazione per le conversioni!

1. Scelta dell’URL

Potresti non prestare molta attenzione al miscuglio di parole o lettere nell’indirizzo del sito web. Tuttavia, ha un impatto maggiore di quanto si possa pensare. Prima di tutto, un buon URL è essenziale per scopi SEO. Ti consente di spremere le parole chiave giuste e aiutare Google a trovare il tuo sito.

Ma su una landing page, svolgono un ruolo ancora più grande. Ti suggerisco di utilizzare il tuo URL per rafforzare il tuo invito all’azione. Supponiamo che tu stia utilizzando la tua landing page per promuovere la tua nuova app. In tal caso, crea l’URL:

www.my-business.com/download-the-app

È una semplice spinta inconscia per il tuo visitatore. Tieni sempre l’URL breve, specifico e preciso.

2. Stabilisci un obiettivo chiaro

Le migliori landing page sono specifiche. Ricorda, questo non è il posto giusto per offrire più promozioni. La landing page è progettata per un solo scopo.

Come puoi vedere nella pagina di destinazione di Code Academy di seguito, il loro unico obiettivo è quello di iscrivere le persone al programma. Letteralmente, non ci sono altri target o link sulla pagina di destinazione!

Pagina di destinazione Codecademy

Qual è il tuo unico obiettivo? Sta convincendo le persone a iscriversi alla tua mailing list? Sta scaricando la tua nuova app? O vendendo un nuovo prodotto? Scegline uno e concentrati su di esso chiaramente.

3. Rimuovi tutto ciò che distrae da questo obiettivo

I web designer spesso affermano che il 90% del loro lavoro consiste nel tagliare le cose! Dopo aver progettato la tua pagina di destinazione, pensa a tutte le distrazioni di cui puoi sbarazzarti.

Dai un’occhiata a questo esempio da CampusTap. È una delle landing page più semplici e semplificate che abbia mai incontrato. Ci sono solo quattro elementi di design: un titolo, uno spiegatore, un invito all’azione e un’immagine. Cosa ti serve ancora?

Pagina di destinazione semplice

4. Assicurarsi che non vi siano altri punti di uscita

In una pagina Web tradizionale, desideri molti link per aiutare i visitatori a esplorare il tuo sito Web. Ma, quando si tratta della tua landing page, vuoi solo un link: l’invito all’azione.

Non ci dovrebbero essere punti di uscita per distrarre i visitatori o condurli altrove. Non avere link esterni su una pagina sembra abbastanza controintuitivo, ma è il modo migliore per convertire i tuoi clienti.

Nessun punto di uscita

Se non possono fare clic su un’altra parte del sito, è molto più probabile che facciano clic sul tuo invito all’azione.

5. Un potente invito all’azione

Il tuo invito all’azione è la parte più importante della pagina di destinazione. È il pulsante “acquista” o il pulsante “registrati”. In effetti, è così importante che abbiamo dedicato un intero blog a questo piccolo elemento.

Fare in modo che il visitatore faccia clic su questo pulsante è l’obiettivo finale. Rendi la copia scattante, dritta al punto e avvincente. Parla direttamente con i tuoi visitatori, come questo esempio dalla gente di Crazy Egg.

Invito all'azione di Crazyegg

Considera anche il colore e il design. I migliori colori sono giallo, arancione e verde. Perché? Perché creano un chiaro contrasto e si distinguono dalla pagina. Attirano l’occhio dritto verso di loro.

6. Converti in un clic

Le migliori landing page hanno un semplice processo per convertire i clienti. Idealmente, vuoi convertire le persone con un solo clic.

Ad esempio, sulla tua pagina di destinazione, potresti avere un modulo di iscrizione. Quando un cliente inserisce le proprie informazioni, cerca di non includere un secondo o un terzo passaggio. Fare clic su tale invito all’azione dovrebbe essere la fine dello scambio. Ogni ulteriore passo necessario per completare il processo, perdi le conversioni. Mantienilo semplice.

7. Entra nella testa del tuo pubblico

Una volta che il tuo visitatore arriva sulla tua landing page, hai qualche secondo per convincerlo a fare il passo successivo. Un modo per farlo è entrare nella loro testa!

Prova a creare una landing page che si colleghi immediatamente a loro. Attingi alle loro emozioni, in particolare ai loro sogni e ambizioni. Guarda come AwesomeTalk ti entra subito in testa con la loro intelligente landing page. Non descrive il servizio, non è necessario. Utilizza invece le tue emozioni naturali per ispirare il click-through.

Attira l'emozione del pubblico

Tutto ciò che attinge alle risposte emotive di qualcuno entrerà nella loro testa e, si spera, li convincerà a fare clic ulteriormente.

8. Coerenza del design

Di solito, un visitatore è arrivato alla tua landing page attraverso un link pubblicitario. Le pubblicità su Facebook sono spesso ideali per incanalare le persone verso una landing page. È a questo punto che dovresti mantenere le immagini e il design il più coerenti possibile.

In altre parole, usa la stessa immagine sulla pagina di destinazione che hai usato sull’annuncio stesso. Usa la stessa copia e la stessa spiegazione. Perché? Perché questo rinforza automaticamente il tuo messaggio ancora e ancora. Aiuta anche ad attenuare il passaggio e impedisce al cliente di distrarsi.

9. Utilizzare offerte e sconti

Tutti amano una buona offerta o uno sconto. Potrebbe essere proprio ciò di cui hai bisogno per convincere qualcuno a registrarsi o acquistare il tuo prodotto. Netflix ha una delle migliori landing page (in questo caso, è anche la sua home page). Ed è tutto basato sull’offerta principale nel cuore dell’azienda: una prova gratuita di un mese.

Offerta e sconti Netflix

Se possiedi un sito Web di e-commerce, puoi utilizzare la tua landing page per promuovere una vendita di un particolare articolo. O usalo per impacchettare oggetti simili in un unico affare. Uno sconto o una vendita aumenta la probabilità che un visitatore passivo effettui l’acquisto.

10. Includi la prova sociale

Se qualcuno è arrivato sulla tua landing page, sono quasi convinti. Li hai già incuriositi e attirati nella tua pagina di iscrizione. È rimasto solo un piccolo strato di attrito. Ci sono solo alcune domande o riserve che li assillano.

Il tuo compito è eliminare le ultime prenotazioni e farle passare il limite! Un modo geniale per farlo è con la prova sociale. In altre parole, cogliere l’occasione per mostrare quante altre persone stanno usando il tuo prodotto o servizio. Fai sapere al tuo visitatore che gli altri lo stanno usando e lo adorano.

Includi la prova social nella tua landing page

In questo esempio, l’app di to-do list, Todoist, ti ricorda allegramente che 2 milioni di altri lo stanno già utilizzando. È quasi abbastanza per farti sentire escluso!

Puoi fare una cosa simile citando testimonianze sulla tua pagina di destinazione, in particolare da clienti o acquirenti di grande nome.

11. Assicurati che sia ottimizzato per i dispositivi mobili

È il 2016 e quasi non dovrei menzionarlo! Tuttavia, molte pagine di destinazione non sono ancora ottimizzate per i dispositivi mobili. Con oltre il 50% di tutti gli accessi a Internet ora su un dispositivo mobile, la pagina di destinazione deve apparire liscia su qualsiasi dispositivo.

Ciò è particolarmente importante se il traffico viene incanalato da un annuncio sui social media. Una grande quantità di utilizzo dei social media avviene su un dispositivo mobile, quindi questo processo deve essere continuo. Se crei la tua pagina di destinazione utilizzando i metodi che ho spiegato all’inizio dell’articolo, tutti dovrebbero darti la possibilità di assicurarti che sia “reattivo”.

Non perdere le conversioni perché la tua pagina di destinazione fa schifo su un dispositivo mobile!

12. Aggiungi pulsanti di condivisione

Puoi ottenere un valore ancora più conveniente sulla tua landing page aggiungendo pulsanti di condivisione. Spesso spenderai un po ‘di soldi per promuovere la landing page su Facebook o Google. Tuttavia, una volta che le persone iniziano a inondare, facilita loro la condivisione con i loro amici.

Dopotutto, è una promozione gratuita! Chiedi sempre ai tuoi visitatori di condividere la landing page se trovano qualcosa di utile. Come puoi vedere di seguito, le persone di SaaS ti incoraggiano a condividere il loro eBook dopo averlo scaricato. Ciò comporterà innumerevoli visite aggiuntive alla pagina di destinazione.

Pulsante Condividi sulla pagina di destinazione

13. Velocità

Parliamo sempre di velocità qui su Bitcatcha. Dopotutto, il nostro test di velocità del server è ciò che facciamo meglio! Tuttavia, importa davvero quando si tratta della tua landing page. I lettori abituali sapranno che un sito web lento può influire drasticamente sul tasso di conversione.

In effetti, qualsiasi cosa più lenta di tre secondi può dimezzare le tue conversioni. Nessuna azienda può permettersi di perdere la metà delle sue potenziali vendite. Soprattutto quando è così semplice risolvere il tuo problema di velocità. Se finora hai seguito i consigli, la pagina di destinazione dovrebbe essere semplice e relativamente vuota. Questo dovrebbe rendere le cose belle e veloci. Se è ancora lento, potrebbe esserci un problema con il tuo server o host web sottostante.

14. Test, test, test

Poiché la priorità numero uno sono le conversioni, è tempo di testare esattamente il suo funzionamento. Presto ti accorgerai che il tuo lavoro sulla landing page non è mai finito! C’è sempre un nuovo layout da provare. C’è sempre un invito all’azione di colore diverso da provare. C’è sempre una frase o un pezzo di copia diverso da usare. Un’immagine sempre diversa.

Qualsiasi piccola modifica potrebbe avere un effetto enorme sulla tua conversione. Quindi, se non sei sicuro di quale layout o immagine sia il più efficace, modificalo e testa la risposta.

AB-Testing

Utilizzando la funzione “obiettivi” di Google Analytics, puoi monitorare esattamente quante conversioni ottieni su una determinata pagina. Ogni volta che apporti una modifica o una modifica, controlla se il tasso di conversione si sposta verso l’alto o verso il basso.

Se utilizzi uno dei creatori di pagine di destinazione a pagamento menzionati in precedenza, spesso ti consentiranno di provare diverse opzioni prima di impegnarti in un progetto finale. Se vuoi tonnellate di conversioni, questa è la cosa più importante che puoi fare!

Le pagine di destinazione sono uno dei modi migliori per aumentare le conversioni e aumentare notevolmente le vendite e le iscrizioni.

Sfortunatamente, se non li ottimizzi correttamente, potrebbero sprecarti un sacco di soldi.

Hai avuto fortuna con le tue landing page? Sentiti libero di condividere i tuoi segreti e suggerimenti nella sezione commenti.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map